Assegno famiglia da quasi 400 euro al mese: vale anche per il figlio adottato

Si apre un’importante possibilità di ottenere sostegno economico in favore delle madri: tutti i requisiti per l’assegno di 400 euro.

Accogliere nella propria famiglia un bebè può rappresentare un grande impegno anche a livello economico. Si rinnova dunque, un’importante iniziativa che mira a sostenere le madri in difficoltà grazie ad un contributo effettivo. Per poterlo ottenere bisognerà rispondere a dei requisiti ben precisi, a partire proprio dal tetto ISEE. Il beneficio è rivolto non soltanto alle mamme naturali, ma anche a quelle affidatarie o adottive.

mamma neonato bonus bebè 400 euro modena
Bonus mamme: tutto sul contributo economico (ttiviaggi.it)

Si tratta di un sostegno rivolto, nello specifico, alle madri residenti nella zona dei Comuni del Sorbara, nella provincia di Modena. Il contributo potrà essere chiesto inoltre, da cittadine italiane, comunitarie o extracomunitarie in possesso di carta o permesso di soggiorno UE per lungo periodo. Può trattarsi anche di cittadine apolidi, titolari della protezione sussidiaria, extracomunitarie rifugiate politiche con permesso per asilo politico, ma anche cittadine familiari di cittadini italiani e che siano titolari del diritto di soggiorno.

Le stesse dovranno presentare un’ISEE che non supera i 19.185,13 euro. Nel caso in cui l’assegno dovesse spettare, verrà erogato dall’INPS in una soluzione unica, che per l’anno 2023 consiste in 5 mesi da 383,46 euro, per un ammontare totale di 1917,30. L’importo verrà versato sul conto corrente o libretto postale con IBAN, che dovrà essere obbligatoriamente intestato o cointestato alla mamma. Sarà proprio lei a dover inoltrare la richiesta.

Come presentare la domanda e casi speciali

Per poter usufruire del contributo economico familiare, dovrà essere la madre a presentare la domanda presso il proprio Comune di residenza. Il limite temporale per farlo è di sei mesi dalla nascita o dall’arrivo in famiglia del bambino affidato o adottato. Rappresentando una prestazione di sostegno al reddito indirizzato a minorenni, l’assegno richiederà la specifica di ISEE per prestazioni agevolate rivolte a minorenni, da ottenere dalla D.S.U.

mamma bebè bonus 400 euro contributo modena
Come presentare la domanda (ttiviaggi.it)

Per presentare la propria domanda, la mamma dovrà rivolgersi allo Sportello Sociale, dove consegnerà i moduli appositi compilati. In più, le verrà chiesto di allegare la comunicazione del protocollo ISEE, i documenti di riconoscimento e il codice fiscale, la copia del codice IBAN a lei intestato o cointestato e la copia del titolo di soggiorno.

Esistono inoltre, dei casi speciali da tenere in considerazione. Qualora la madre abbia avuto un parto gemellare, avrà la possibilità di ottenere il contributo doppio, poiché lo stesso viene concesso come sostegno economico per la nascita di ogni figlio. In più, bisogna sapere che l’assegno può essere cumulato con l’Assegno unico universale, mentre non può esserlo con altri trattamenti di tipo previdenziale. A questo caso fa eccezione il diritto alla percezione della quota differenziale.

Impostazioni privacy