Dimagrire con la dieta indiana: bastano queste gustose spezie

Scopri come perdere perso facilmente con la dieta indiana. Grazie all’uso sapiente delle spezie mangerai con gusto tornando al tuo peso forma.

Tra le tante diete esistenti e in grado di far perdere peso vale la pena prendere in considerazione la dieta indiana. Più che di un regime dietetico si tratta infatti di un modo diverso di mangiare che punta tutto sull’effetto dimagrante (e non solo) delle spezie e sul gusto che apportano alle varie pietanze.

dieta indiana
come funziona la dieta indiana per dimagrire (ttiviaggi.it)

Il tutto per pasti sani, con pochi grassi ed in grado di saziare rapidamente senza mai stancare il palato. Dimagrire in questo modo sarà molto più semplice.

Come perdere peso con la dieta indiana

La dieta indiana, come il nome stesso suggerisce, si basa sull’uso di spezie tipiche della cucina indiana e tra le quali ricordiamo il curry, la curcuma, lo zafferano, il cardamomo, etc… Queste spezie oltre ad essere oggettivamente saporite vantano tutta una serie di proprietà benefiche tra le quali spiccano quelle dimagranti e sazianti. Consumarle tutti i giorni aiuta infatti ad accelerare il metabolismo e a non avvertire continuamente lo stimolo della fame. Bonus a cui si aggiungono la mancanza di grassi e intigoli compensata dai sapori delle spezie.

dieta indiana
come funziona la dieta indiana per dimagrire (ttiviaggi.it)

Andando alle più adatte da usare per dimagrire troviamo la curcuma che è un antinfiammatorio potente e che stimola l’organismo in generale, il pepe che aiuta ad assimilare meglio ciò che si mangia donando sapore, il cumino che riduce il gonfiore, lo zenzero che accelera il metabolismo, il cardamomo che vanta proprietà digestive, etc… Sono poi ovviamente ammessi i mix di spezie come il curry, il gran masala e tutto ciò che contiene spezie indiane al suo interno.

Andando a cosa mangiare, un menu tipo è dato da una colazione a base di tè verde, yogurt magro e frutta. A pranzo è possibile mangiare del riso basmati (a basso indice glicemico) con verdure condite con spezie ed un filo d’olio extra vergine d’oliva. A cena, invece, si possono gustare dei bocconcini di pollo al curry o con gran masala ed un contorno di verdure saltate in padella.

Si tratta di un modo di mangiare semplice e sano che non ha controindicazioni fatta eccezione per l’elemento piccante presente nelle spezie. Motivo per cui chi soffre di gastrite, ulcere o reflusso gastroesofageo dovrebbe prestare particolare attenzione. Andando invece alle quantità il consiglio, se si deve perdere diverso peso è quello di appoggiarsi sempre ad un nutrizionista in grado di dare un contributo su ciò che fa bene o meno mangiare. Agendo in questo modo e seguendo le sette regole della psiche, sarà possibile ottimizzare gli sforzi ed ottenere un effetto ancor più importante dalla dieta.

Impostazioni privacy