Farfalle, cosa significa se una si posa su di te?

Da anni, come tradizione comanda, quando una farfalla si posa su di noi è sinonimo di fortuna. Ma è davvero così? La risposta dalla scienza.

Capita spesso che delle coloratissime farfalle si posano su di noi per poi volare via quasi subito. Un antica tradizione narra che, questi graziosi ospiti si poggiano su di noi per portarci fortuna, ma solamente se siamo in grado di esaudire un desiderio prima che la stessa farfalla voli via. Per quanto sia una credenza davvero avvincente, la realtà è ben diversa: loro si posano su una persona in particolare perché la trovano succulenta per il loro pasto, o attrattiva per la riproduzione.

Farfalla che si posa su di te
Una farfalla che si posa su di te porta fortuna: il significato – ttiviaggi.it

Sarebbe davvero bello continuare a pensare che questi insetti simbolo dela primavera, il colore e la natura, fossero davvero portatrici di fortuna, ma in realtà, se si posa una farfalla su di noi, non lo fa sicuramente per farci un piacere, ma è stata trata in inganno da noi. I popoli antichi credevano di saper interpretare i messaggi degli dèi anche attraverso il comportamento degli insetti, ma la verità è che le ragioni per le quali una farfalla scelga noi come punto d’appoggio sono ben diverse, alcune davvero inimmaginabili.

Cosa significa se una farfalla si posa su di te: le ragioni biologiche

Il primo motivo, nonché il più comune, è il fatto che se una farfalla si posa su di noi è perché molto probabilmente ci ha scambiato per una margherita o un ortensia. Questo non significa che il nostro outfit richiami lo stile di un bouquet di fiori, o meglio, in qualche modo è proprio così.

Farfalla sulla mano
Farfalla che si posa sul corpo e i vestiti: il motivo secondo la scienza – ttiviaggi.it

Oltre al colore sgargiante di alcuni abiti che può trarre d’inganno le farfalle, il modo con cui profumiamo la nostra pelle e i nostri vestiti (con oli essenziali, profumi e colonie varie), induce le farfalle a scambiarci come fonte di cibo. Inoltre, molti dei profumi che utilizziamo contengono feromoni, sostanze di origine animale e vegetale, che le stesse farfalle producono per comunicare con le altre specie, con i simili, ma anche con le piante stesse.

Tra i feromoni più comuni in natura ci sono quelli dell’evitamento (una sorta di allarme dal pericolo), o i feromoni sessuali: utilizzati per comunicare ai potenziali partner. Infine, alcune tipologie di piante hanno sviluppato la capacità di produrre feromoni per facilitare l’impollinamento.

Insomma, una volta che la farfalla, appena posatosi su un vestito o un corpo, ha capito che non siamo qualcosa di commestibile e nemmeno un potenziale partner, scappa via alla ricerca dell’oggetto di suo interesse. Al massimo, nei periodi più freddi e ventosi potrebbe avvicinarsi a noi per recuperare calore e copertura, ma no, secondo la biologia non saranno le colorate farfalle a portarci la tanto bramata fortuna.

Impostazioni privacy