L’Italia poco conosciuta e lontano dal turismo: 7 cammini meravigliosi adatti a tutti

L’Italia non è solo grandi città, ci sono luoghi straordinari da visitare che sono meno famosi ma altrettanto stupendi.

In particolare è possibile fare veri e propri cammini alla scoperta di alcune delle destinazioni migliori, dove poter apprezzare tutto il bello del paesaggio e anche di luoghi meno battuti dal turismo di massa che vale certamente la pena visitare.

7 cammini meravigliosi adatti a tutti
Cammini da fare in Italia (ttiviaggi.it)

Ovviamente non è necessario sempre essere esperti quindi anche per chi non ha una grande inclinazione o non lo ha mai fatto prima è possibile trovare la strada per poter scegliere un cammino e portarlo a termine senza problemi.

I 7 cammini da fare in Italia

Tutti conoscono la via Francigena o il Cammino di Santiago, questi sono sicuramente i più noti ma non gli unici. Il primo da considerare è la via Amerina chiamato anche cammino della luce che da Perugia arriva a Roma. Questo veniva fatto un tempo tra i territori occupati e può essere oggi un modo unico per fare un percorso che spesso affianca proprio il Tevere. Il percorso è lungo 220 km, ovviamente non bisogna farlo tutto se non c’è la preparazione ma sicuramente vale la pena per la natura che è possibile ammirare.

Italia poco conosciuta
I 7 cammini meno turistici in Italia (ttiviaggi.it)

Un altro percorso incredibile è il Cammino delle Pievi in Carnia che si svolge attraverso luoghi CAI, il percorso totale è di 280 km e si può fare solo a piedi, non in bici. È nato come un cammino spirituale e si ispira proprio a quello di Santiago. Il Cammino in Calabria di San Francesco di Paola è lungo circa 100 km e attraversa i luoghi dell’eremita. Molto suggestivo con un coinvolgimento decisivo anche in termini emozionali.

La via Priula da Chiavenna a Piazza Brembana è una strana che unisce la Serenissima con i Grigioni. Un territorio molto particolare con un itinerario che porta alla scoperta delle Prealpi lombarde. Il cammino di San Vicinio tra Emilia Romagna e Toscana è superbo, poi vi è quello di Sant’Antonio dal santuario de La Verna a Padova, tra i luoghi più importanti della vita del Santo. Infine quello di San Giacomo che si estende sul territorio tra Bolzano e Alto Adige ma arriva fino a Innsbruck.

Ognuno di questi è nato per un motivo specifico quindi racchiude un senso particolare che va oltre il semplice paesaggio e l’atmosfera ed è anche quello che rende meraviglioso il percorso sia dal punto di vista pratico ma anche per quello che riguarda l’approccio dell’esperienza come viaggio metaforico.

Impostazioni privacy