Quanto guadagna un pilota d’aereo? E quanto lavora? Tutte le cifre

Professione affascinante, ma, allo stesso tempo, molto faticosa. Quanto guadagna un pilota d’aereo per i voli di linea? Le cifre.

Se c’è una professione che incarna l’idea di libertà e avventura, è sicuramente quella del pilota di aereo di linea. Questi professionisti del cielo operano dietro le quinte per garantire viaggi sicuri e confortevoli attraverso le rotte aeree globali, svolgendo un ruolo cruciale nel trasporto di milioni di persone ogni giorno. Ruolo cruciale, è vero. Ma sarà commisurato al loro stipendio? Ecco quanto guadagna un pilota d’aereo di linea.

Pilota aereo, stipendio
La professione del pilota d’aereo – (ttiviaggi.it)

Essere un pilota di linea non è solo un lavoro, ma una vocazione che richiede dedizione e competenza. Gli aspiranti piloti devono superare una rigorosa formazione presso scuole di volo accreditate, seguita da ore di volo pratico e teorico. La sicurezza è al centro di ogni fase del percorso formativo, preparando i piloti a gestire una vasta gamma di situazioni in volo.

Una giornata nella vita di un pilota di linea è ben lontana dall’immagine romantica di avventure in tutto il mondo. La routine inizia con un briefing dettagliato sulle condizioni meteorologiche, le rotte di volo e gli aggiornamenti operativi. I piloti collaborano strettamente con il personale di cabina e il personale di terra per garantire una transizione senza intoppi dal gate alla pista di decollo.

Nonostante la sensazione di libertà che offre il cielo aperto, il lavoro di pilota di linea comporta anche una grande responsabilità. La gestione dello stress è cruciale, specialmente in situazioni di emergenza o condizioni meteorologiche avverse. La sicurezza dei passeggeri è la priorità assoluta, e i piloti sono addestrati per gestire ogni eventualità con calma e precisione.

Quanto guadagna un pilota d’aereo?

La vita di un pilota di linea non si ferma al termine di un volo. Gli equipaggi spesso si trovano in città straniere, avendo la possibilità di esplorare nuove culture, ma devono anche bilanciare il riposo necessario per mantenere alti livelli di vigilanza durante il servizio. La gestione del fuso orario e degli stili di vita irregolari è parte integrante della vita di un pilota di linea.

Pilota aereo, stipendio
Quanto guadagna un pilota d’aereo? – (ttiviaggi.it)

Generalmente un pilota di linea colleziona circa 700/800 ore di volo all’anno a cui si aggiungono le ore di preparazione. Si dorme spesso fuori perché ci sono almeno 12 ore di riposo fra un volo e l’altro. Solitamente dopo 5 giorni di lavoro ce ne sono 3 di pausa. Insomma, il lavoro di pilota di linea è molto più di un semplice trasporto da un punto A a un punto B. È una combinazione di competenza tecnica, leadership, e adattabilità. Una professione del genere sarà adeguatamente retribuita? 

Non sono affatto male gli stipendi per i piloti d’aereo che, comunque, ovviamente variano da compagnia a compagnia. Mediamente lo stipendio di un pilota di linea con qualche anno di esperienza è di circa 5000 euro al mese per i voli a corto raggio, mentre per i voli intercontinentali lo stipendio diventa di 8000 euro. Per un comandante le cifre raddoppiano.

Facendo una rapida carrellata tra le compagnie, possiamo dirvi che uno stipendio di un pilota Ryanair parte solitamente dai 1600 euro e arriva fino agli 8000 euro al mese (una delle compagnie che pagano meno). Un primo ufficiale della compagnia del Qatar, invece, guadagna tra i 9 e 12 mila euro al mese fino ad arrivare ai 20 mila euro di un comandante. Per EasyJet, lo stipendio medio un primo ufficiale si aggira intorno ai 3 mila euro. British Airways paga tra gli 8 e 10 mila euro al mese e un comandante fino a 20 mila euro al mese. Delta Airlines circa 10/12 mila euro al mese, quello di un comandante di circa 22 mila euro. Un pilota di Ita Airways, infine, avrà una busta paga di circa 6500 euro lordi.

Impostazioni privacy