Attenzione pensionati! Se non fate questo entro febbraio, la vostra pensione potrebbe sparire

I pensionati italiani rischiano di non ricevere la pensione se non comunicheranno eventuali variazioni del loro reddito

Pensionato al pc
Pensionato al pc – Ttiviaggi.it

Ogni anno assistiamo a infiniti cambiamenti per quanto riguarda le tasse e le pensioni. In questi giorni però si sta parlando di di penalizzare gli italiani: invece di potersi godere un po’ di meritato riposo, dopo tanti anni di lavoro e sacrifici, dovranno obbligatoriamente presentare le variazioni del loro reddito, rischio la perdita della loro somma di denaro.

soldi
soldi – ttiviaggi.it

Modello RED da presentare

Come molti altri italiani, alcuni pensionati, ogni anno si ritrovano a fare la dichiarazione dei redditi; ci sono alcuni che però non sono obbligati a farlo. Per loro viene richiesto il modello RED, nel quale devono dichiarare all’INPS eventuali variazioni che potranno o meno, gravare sulla loro pensione. I pensionati che dovranno presentare questo modello, sono quelli in situazioni di invalidità o collegati ai redditi, quindi chi prende assegni per il nucleo famigliare, o chi gode dell’integrazione al trattamento minimo o delle maggiorazioni sociali.

Questo viene fatto perché l’INPS possa pagare l’importo esatto della prestazione, senza commettere sbagli che potrebbero causare danni alle tasche degli italiani, dandogli un importo minore rispetto a quello che invece dovrebbero ricevere. Viceversa, ricevere una somma di denaro superiore a quanto pattuito, per poi accorgersi di aver fatto male i conti e dover riprendere i soldi dal povero pensionato.

signora pensionata
signora pensionata – ttiviaggi.it

C’è tempo fino a febbraio

La scadenza è per tutti uguale: il modello RED deve essere presentato entro e non oltre la fine del mese di febbraio, nello specifico entro il 29 febbraio 2024. La conseguenza spiacevole, è proprio la perdita della propria pensione se  questo modello non verrà presentato alle istituzioni di dovere.

Un vantaggio è di certo quello di poter fare il tutto comodamente da casa, senza per forza dover prendere appuntamento negli uffici.  Il rischio è di passare ore al telefono per prendere un appuntamento. Infatti, si può fare richiesta tramite il sito istituzionale dell’INPS. Per chi non fosse in grado di procedere in modo autonomo, può sempre rivolgersi ad un CAF o patronato. Riceverà un’assistenza che gli garantirà comunque la riuscita di questo compito.

Per chi volesse provare a cimentarsi in questa impresa per via telematica, basterà connettersi allo SPID. La persona interessata, quindi il pensionato del caso che deve presentare il modello RED, dovrà inserire le sue credenziali di livello 2. Se non possiede queste credenziali, una carta d’identità elettronica o la carta nazionale dei servizi saranno sufficienti per fare domanda, e procedere con quanto richiesto.

Impostazioni privacy