Il turismo del 2024 sarà all’insegna della sostenibilità: le mete più green

Gli esperti sono sicuri: il 2024 sarà l’anno del turismo ecosostenibile. Ecco le mete che saranno tra le più richieste.

Il turismo ecosostenibile sta emergendo come una forza trainante nell’industria del viaggio, con viaggiatori sempre più consapevoli che cercano esperienze che minimizzino l’impatto ambientale e promuovano la conservazione della natura. Secondo quanto sostenuto da esperti e analisti, il 2024 appena iniziato sarà un anno in cui il turismo ecosostenibile avrà una ulteriore accelerazione in termini di numeri.

Turismo ecosostenibile, 2024
2024 anno del turismo ecosostenibile – (ttiviaggi.it)

Questo approccio responsabile non solo offre un’esperienza più autentica, ma contribuisce anche alla preservazione degli ecosistemi globali. Le destinazioni turistiche stanno adottando misure per diventare più sostenibili. Da città a isole, si stanno impegnando a limitare le emissioni di carbonio, proteggere la biodiversità e coinvolgere le comunità locali. Ad esempio, alcune città stanno investendo in infrastrutture di trasporto pubblico ecologiche e promuovendo l’uso di veicoli elettrici.

Gli alberghi e le strutture ricettive stanno abbracciando l’ecosostenibilità, adottando pratiche come il riciclo dei rifiuti, l’uso di energie rinnovabili e la riduzione del consumo d’acqua. Molti si stanno anche concentrando sull’utilizzo di materiali eco-friendly nella costruzione e nell’arredamento.

2024: anno del turismo ecosostenibile

Il turismo ecosostenibile incoraggia il viaggiatore a essere consapevole del proprio impatto. Questo include il rispetto delle culture locali, il sostegno alle economie locali attraverso l’acquisto di prodotti artigianali e la partecipazione a attività che promuovono la conservazione ambientale. Inoltre, le agenzie di viaggio stanno sempre più offrendo opzioni di viaggio che favoriscono il turismo responsabile.

Turismo ecosostenibile, 2024
Hokkaido tra le mete ecosostenibili del 2024 – (ttiviaggi.it)

Le esperienze di turismo ecosostenibile spesso si concentrano sull’esplorazione della natura. Escursioni a piedi, cicloturismo e attività all’aperto incoraggiano la connessione con l’ambiente circostante senza danneggiarlo. Parchi nazionali e riserve naturali stanno diventando mete privilegiate per coloro che cercano avventure sostenibili.

Ebbene, secondo gli esperti di Lonely Planet, il 2024 vedrà un boom per ciò che concerne le scelte responsabili da parte dei turisti di tutto il mondo. Lonely Planet ha stilato una top ten dei luoghi che sono maggiormente attenti al rispetto dell’ambiente. Andiamo a scoprire di quali mete si tratta.

Gli esperti indicano la Spagna e, in particolare,  il Jardín del Turia di Valencia, come uno dei luoghi più appetibili. C’è poi la Patagonia e tra le mete suggerite da Lonely Planet ci sono i ghiacciai del Parque Nacional Los Glaciares in Argentina. Per chi ama l’avventura, poi, consigliatissima la Groenlandia. Non distante da lì, molte persone sceglieranno i Sentieri Baltici, che comprendono Estonia, Lettonia e Lituania. Nella classifica c’è poi il Galles che è stato tra i primi Stati a incentivare lo spostamento ferroviario per rispettare l’ambiente. Ancora, a metà tra ambientalismo e ascetismo, c’è il Cammino Portoghese.

Infine, per chi non ha paura di lunghi spostamenti: Palau e la Micronesia, a 500 chilometri dalle Filippine, isola di origine vulcanica, l’isola di Hokkaido, in Giappone, da tempo molto apprezzata degli appassionati di sport invernali, l’Ecuador, che possiede il 6% di tutte le specie della Terra e il Sudafrica: un viaggio lì è un vero e proprio inno alla natura.

Impostazioni privacy