La prima strada al mondo dedicata a David Bowie: il rapporto con questa città è strettissimo, dove si trova

David Bowie, dedicata la prima strada al grande artista internazionale: tanti i fan pronti ad onorare il momento. Ecco dove è successo.

David Bowie è stato uno dei più grandi cantanti al mondo; la grande e sconfinata passione per la musica lo ha portato sin da piccolo a voler imparare a suonare quanti più strumenti musicali possibili. Inizia il suo percorso all’interno di piccole band, per poi raggiungere la notorietà da solista negli anni ’70.

David Bowie, prima strada dedicata all'artista
David Bowie (ttiviaggi.it)

È stato un artista a 360°, in quanto parallelamente alla musica si è dedicato anche al cinema e alla pittura. Nel settore cinematografico ha lavorato con i più grandi, quali Martin Scorsese, David Linch e Christopher Nolan.

David Bowie, grande festa per la prima strada dedicata al cantante

Rispetto alla musica, David Bowie vanta circa 140 milioni milioni di album venduti ed è stato ed è tuttora uno dei musicisti più influenti della musica contemporanea. Nasce nel 1947 nella periferia di Londra e sin da piccolo inizia a manifestare un forte interesse per la musica, specialmente quella di provenienza americana. In modo particolare si appassiona al blues e al rock’n’roll, con il desiderio di diventare quanto prima il nuovo Elvis del Regno Unito. Come egli stesso ha raccontato in diverse interviste, fondamentale nel corso del suo percorso artistico è stata la figura del fratellastro Terry che è stato definito come l’inizio di tutto.

David Bowie, festeggiamenti per la prima strada
David Bowie (foto da Facebook, profilo ufficiale – ttiviaggi.it)

Come accennato precedentemente il primo grande successo arrivò con gli anni ’70 e uno degli aspetti più importanti più caratteristici della carriera di Bowie fu proprio quello di esplorare sempre nuovi suoni e nuovi generi musicali. È diventato nel corso del tempo non solo un’icona della musica pop e rock, ma anche nel mondo del fashion – trasudando originalità, sperimentazione e libertà anche nei suoi look.

Proprio di recente, in occasione delle 77º anniversario della sua nascita, a Parigi è stata dedicata la prima strada al cantante in una zona di nuova costruzione alla Gare Austerlitz. Perché proprio la capitale della Francia? Quale il suo rapporto? Un legame particolarmente stretto e sentito, in quanto scelse proprio Parigi come meta per la sua prima esibizione al di fuori del Regno Unito.

Un Bowie poco più che diciottenne che sceglie di lasciare la sua a Londra, alla scoperta di nuove destinazioni. E ancora, Parigi perché è proprio nella magica città che scelse di chiedere in sposa la sua Iman dopo una romantica cena direttamente con affaccio sulla Senna. Oggi, più che mai, la capitale francese sceglie di omaggiare il cantante anche con una esposizione di fotografie del tutto inedite. Un’occasione che ha riunito sotto lo stesso tetto molti amici d’infanzia, così come il suo biografo francese che lo ha descritto come un uomo stupefacente e di una cultura fuori dal normale.

Impostazioni privacy