Le migliori mete per viaggiare da soli e creare esperienze uniche

Viaggiare da soli è una tendenza in forte crescita. Ecco cinque città meno battute per il vostro itinerario in solitaria

In un mondo sempre più connesso, il desiderio di intraprendere viaggi solitari sta guadagnando popolarità. Viaggiare da soli offre un’opportunità unica di esplorare, crescere personalmente e sperimentare il mondo senza compromessi. Tuttavia, la scelta della destinazione giusta è fondamentale per garantire un’esperienza gratificante. Ecco le migliori mete per un viaggio in solitaria.

Viaggio da soli, mete migliori
Come scegliere una meta per un viaggio in solitaria – (ttiviaggi.it)

Prima di tutto, è essenziale capire se si preferisce un’esperienza di viaggio rilassante o avventurosa. Rifletti sulle tue passioni, interessi e obiettivi personali. Se ami la natura, potresti optare per una destinazione montuosa o costiera. Se sei un appassionato di storia, le città ricche di patrimonio culturale potrebbero essere la scelta ideale. Pianifica attività che rispecchino i tuoi interessi personali. Che si tratti di escursioni, visite a musei, corsi di cucina locale o semplicemente passeggiare per le strade, assicurati che la destinazione offra le opportunità che desideri.

Valuta il tuo budget complessivo per il viaggio, considerando voli, alloggi, cibo e attività. Le destinazioni economiche potrebbero aprirti la possibilità di estendere il soggiorno o di esplorare più luoghi. Pianifica in modo realistico per evitare sorprese finanziarie durante il viaggio.

La sicurezza è prioritaria quando si viaggia da soli. Ricerca le destinazioni con bassi tassi di criminalità e valuta la stabilità politica. Leggi le recensioni di altri viaggiatori solitari per ottenere un’idea della sicurezza generale del luogo.

Le mete migliori per un viaggio da soli

Insomma, questa premessa per dire che scegliere una meta per un viaggio solitario richiede attenzione e riflessione. Come si suol dire, ognuno ha i suoi gusti. Ma, in generale, ci sono alcune mete che gli esperti del settore indicano come “migliori” in senso universale per i viaggi solitari. Ecco quali.

Viaggio da soli, mete migliori
Le mete migliori per un viaggio da soli – (ttiviaggi.it)

Partiamo dal nostro Paese, l’Italia. Una città bellissima, che può valere la pena visitare da soli, è Bologna, famosa per la presenza della Torre degli Asinelli, di molti musei e della vivace Piazza Maggiore. Parliamo di un centro universitario, assai vivace culturalmente e per ciò che concerne la vita notturna. L’ideale, quindi, anche per fare nuove amicizie.

In Europa, invece, meno inflazionata rispetto a Vienna è Salisburgo, in Austria: qui è nato il compositore Wolfgang Amadeus Mozart. Per gli amanti della natura, suggeriamo un’escursione sul Fuschlsee, lago dell’area del Salzkammergut. Come vedete, stiamo scegliendo luoghi meno popolari, ma comunque assai suggestivi. È il caso di Cascais, in Portogallo. Piuttosto vicina a Lisbona, questa cittadina offre una bellissima vista sull’Atlantico: tappe obbligate, dunque, le ore in spiaggia. Per gli amanti della street art si segnala Bairro da Torre. Per gli amanti dei climi più freddi, allora, la Danimarca, e, nello specifico, Aarhus, che è stata capitale europea della cultura nel 2017. Ideale, dunque, per chi cerca una vacanza culturale.

Infine, fuoriuscendo dal Vecchio continente, spostiamoci in Australia, Canberra. Situata a circa 287 km da Sydney e a 660 km da Melbourne, Canberra è una scelta di ottimo compromesso tra le vacanze selvagge e quelle più incentrate sugli aspetti esplorativi e culturali.

Impostazioni privacy