Ondata di caldo in arrivo: i giorni della Merla sono a rischio

I nonni ci raccontavano che i giorni della Merla erano i più freddi. Non più purtroppo: è in arrivo l’anticiclone africano

anticiclone africano
anticiclone africano – ttiviaggi.it

L’ondata di caldo anomalo che l’anticiclone africano porta con se, è l’ennesimo segnale del cambiamento climatico, che sta avendo conseguenze sempre più dirette e catastrofiche anche in Italia. Dal 22 gennaio infatti, è previsto un innalzamento delle temperature che si protrarrà fino ai famosi “giorni della merla”, che dovrebbero essere i più freddi di tutto l’anno.

i giorni della merla
i giorni della merla – ttiviaggi.it

Il blocco dei giorni della merla

Molte sono le leggende che si narrano sui giorni della merla: c’è chi dice che si chiami così perché una merla bianca, rifugiatasi con i suoi pulcini dentro un comignolo per ripararsi dal freddo di gennaio, quando uscì si ritrovò totalmente nera e da quel momento in poi tutti i merli furono neri; chi invece racconta che il mese di gennaio, geloso di una merla, decise di rubare a febbraio tre giorni, scatenando freddo e gelo.

Quale sia la verità non la sappiamo, quel che possiamo dire però è che quest’anno le temperature non saranno così rigide come in passato, anzi, purtroppo un aumento delle temperature è previsto per tutta la durata del mese.

temperature in aumento
temperature in aumento – ttiviaggi.it

Temperature in aumento fino a + 10°C

A causa di un vasto campo di alta pressione africana che andrà a colpire l’Europa centro – occidentale, dal 22 gennaio dobbiamo prepararci ad un cambio repentino delle temperature, con il rischio di un blocco della perturbazione atlantica dal Polo Nord che sta portando freddo in tutta Europa e temperature anche sotto i -40°C in tutta la Lapponia.

Invece di essere uno dei periodi più freddi dell’anno, si registrerà un aumento delle temperature di +10°C sul bacino del mediterraneo, andando a colpire le Alpi italiane e il centro – sud d’Italia, causando problemi alle compromesse stazioni sciistiche, che sono già in ginocchio a causa del poco freddo e quindi poca neve caduta.

Sembra proprio che l’inverno voglia prendersi una pausa per far spazio alle giornate calde e soleggiate con molto anticipo e la parte spaventosa, è che questo caldo anomalo non durerà pochi giorni, ma si prolungherà fino alla fine di gennaio.

Secondo i detti popolari, se durante i giorni della merla le temperature sono fredde e rigide, assisteremo a una bellissima primavera, al contrario se nei giorni del 29,30 e 31 gennaio farà caldo, la primavera arriverà in ritardo, confermando così che il cambiamento climatico è in corso.

 

Impostazioni privacy