Rimborso del 25% sui biglietti aerei: a chi spetta e come ottenerlo

Rimborso biglietti aerei, non è un sogno, ma una realtà che piace ad una categoria di viaggiatori: il risparmio è garantito.

Ultimamente è un po’ difficile parlare di biglietti aerei, specie per l’aumento costante del livello dei prezzi. Infatti, nella situazione corrente non sono molti che hanno scelto di andare in giro per il mondo volando. Nella maggior parte dei casi si è preferito accontentarsi di soluzioni più scomode, ma senza ombra di dubbio economiche rispetto l’aereo. La proposta in questione però è destinata a mettere in atto frutti che convengono di gran lunga ad alcuni viaggiatori. Ecco chi può usufruire del rimborso biglietti aerei, perché e come si deve fare.

Il miglior metodo per ottenere il rimborso dei biglietti aerei
Viaggiare senza sprechi, la soluzione che piace ai pendolari- Ttiviaggi.it

L’aumento del livello dei prezzi coinvolge tutte le sfere del sociale. Non si tratta soltanto del caro vita, ma anche di tutti quegli hobby ed esigenze che fanno parte della quotidianità. C’è chi viaggia per lavoro, chi lo fa per svago, e persino chi si ritrova a fare una continua spola per far visita ai parenti lontani. L’Italia è vicina quando si tratta di trasporti, ma i prezzi sono “meno cari” agli italiani quando entrano in gioco gli spostamenti: i costi sono eccessivi!

La soluzione in questione però permette a chi ne ha i requisiti di ottenere un rimborso importante. Si può arrivare dal 25 o al 50%, insomma c’è la possibilità di far fronte in maniera efficace ad una situazione che ha destato molto sconcerto.

Rimborso biglietti aerei, guida per ottenerlo

C’è la possibilità di ottenere un rimborso di biglietti aerei, e la guida in questione è lo strumento migliore per non rimanere delusi ed avere soddisfatto appieno il suddetto provvedimento. In elenco ci sono i requisiti, le modalità di richiesta, e le categorie che possono usufruirne. Infatti, non vale per chiunque, ma per chi rispetta alcune condizioni. Ecco chi vi rientra e può fare domanda.

Come ottenere il rimborso dei biglietti aerei
Viaggiare senza sprechi, la soluzione che piace ai pendolari- Ttiviaggi.it

Il provvedimento piace ai siciliani residenti nell’Isola, ma che vivono fuori per ragioni di lavoro. Importante è avere la residenza al Sud, mentre per il domicilio va bene dove essi si trovano. Inoltre, non scontato, si deve essere cittadini europei in regola con tutta la documentazione. Il provvedimento che soddisfa questa condizione si chiama Decreto stop Carovoli, legato proprio alla questione dell’aumento del livello dei prezzi dei biglietti per volare a casa durante le vacanze. Molti non sono riusciti a trascorrere le vacanze dalla propria famiglia a causa dell’aumento dei costi.

Come già detto lo sconto oscilla tra il 25 e il 50 %, e il rimborso può raggiungere comunemente la soglia dei 75 euro. Ad avere per il vantaggio maggiore sono le categorie prioritarie, cioè gli studenti fuorisede che possono ottenere fino ad un massimo di 150 euro di rimborso spese viaggio. Ma non solo loro, anche chi ha un basso reddito o è invalido può usufruire della scontistica pi favorevole. Quali tratte sono considerate?

Sono inclusi tutti gli aeroporti siciliani e quelli di Roma e Milano. Per ottenere il rimborso bisogna fare domanda collegandosi al sito dell’assessorato al dipartimento infrastrutture, modalità e trasporti: www.siciliapei.regione.sicilia.it/banbocarovoli.

Impostazioni privacy