La linea ferroviaria più devastante e discussa al mondo: ecco di cosa sto parlando

Il Tren Maya, una linea ferroviaria di 1500 km, ha sollevato preoccupazioni riguardo ai suoi impatti sull’ambiente e sui local

bandiera messicana
bandiera messicana – ttiviaggi.it

Il Tren Maya, un progetto da 28 miliardi di euro per un’avveniristica linea ferroviaria di 1500 km nel sud del Messico, sta dividendo il paese. È pensato principalmente per attirare turisti e non per rispondere alle esigenze dei pendolari. Scopri cosa ne pensano i critici.

Per chi è il Tren Maya

Questo treno è un progetto da 28 miliardi di euro per una linea ferroviaria di 1500 km nel sud del Messico, che sta però dividendo il paese. Da un lato, il presidente Andrés Manuel López Obrador scommette su questo faraonico progetto come volano per lo sviluppo economico e turistico della regione. Dall’altro, ambientalisti, comunità indigene e centri di diritti umani si oppongono a un’opera che minaccia l’ambiente, la cultura locale e i diritti di migliaia di persone.

Le prime due tratte del Tren Maya sono state inaugurate a dicembre 2023, ma l’inaugurazione ufficiale è stata posticipata a dopo il 2 giugno, in vista delle elezioni presidenziali. La presentazione ufficiale slitta, ma i problemi restano: ritardi nei lavori, costi lievitati e proteste contro l’impatto ambientale e sociale del progetto.

Il Tren Maya è pensato principalmente per attirare turisti e non per rispondere alle esigenze dei pendolari messicani. Un’opera che, secondo i critici, non è sostenibile né economicamente né ambientalmente. Io aggiungerei, nemmeno eticamente corretta.

linea ferroviaria
linea ferroviaria – ttiviaggi.it

La devastazione ambientale

Deforestazione, frammentazione di aree naturali protette, inquinamento e crolli che minacciano l’acqua potabile: sono solo alcuni dei rischi ambientali associati al Tren Maya. Il progetto è stato addirittura accusato di ecocidio e etnocidio dal Tribunale internazionale per i diritti della natura.

Il Tren Maya rappresenta un sogno faraonico per il presidente López Obrador, ma il suo futuro è incerto. Le proteste, i ritardi e i costi lievitati mettono a rischio la realizzazione del progetto. E la devastazione ambientale e le violazioni dei diritti umani potrebbero avere un prezzo molto alto per il Messico. Quali saranno i reali benefici del Tren Maya? Come si concilierà lo sviluppo turistico con la tutela dell’ambiente e dei diritti delle comunità indigene? Il governo messicano riuscirà a gestire un progetto così complesso e controverso?

Il Tren Maya è un’opera che lascia molte domande senza risposta. Un progetto che, nel bene o nel male, avrà un impatto significativo sul futuro del Messico. Sicuramente per i viaggiatori sarà un mezzo comodo per visitare il paese, ma è giusto che la conseguenza del turismo di massa sia la devastazione dell’ambiente? Chi ne pagherà le spese saranno gli abitanti di quelle zone.

Impostazioni privacy