Non ci crederai mai: questa è la spiaggia più pericolosa al mondo e in molti ci sono morti

La sua apparenza inganna: dalle foto non si vede il vero pericolo che si cela dietro le sue acque cristalline

queensland
queensland – ttiviaggi.it

Apparentemente è un paradiso terrestre, in realtà è la spiaggia più pericolosa del mondo. Questa costa potrebbe sembrare il luogo ideale dove passare delle vacanze in completo relax, ma il risultato sognato, potrebbe non essere quello reale.

Dove si trova e perché è pericolosa

La spiaggia più pericolosa di tutte si trova in Australia, a Cape Tribulation, situato nel nord del Queensland. Questo lembo di spiaggia sembra un paradiso terrestre con la sua sabbia bianca e le acque cristalline. Dietro a questa bellezza apparente si cela però una minaccia mortale per coloro che si avventurano inconsapevoli: le correnti marine sono impetuose e imprevedibili. Infatti, molte persone sono state trascinate via dalla potenza delle onde o risucchiate verso il largo.

Non solo i turisti, ma anche i residenti locali devono essere in guardia quando scelgono di tuffarsi nelle acque di Cape Tribulation, poiché la natura selvaggia può rivelarsi letale se non affrontata con prudenza. È fondamentale seguire scrupolosamente le direttive delle autorità locali, nuotando solo nelle aree designate o sotto la guida di esperti in immersioni subacquee.

A renderla così pericolosa è innanzitutto il clima imprevedibile della regione: improvvisi temporali e forti correnti marine sono eventi comuni. Come se questo non bastasse, le acque di Cape Tribulation sono infestate da meduse letali e squali bianchi. Non solo il mare costituisce una minaccia: anche sulla terraferma, animali selvatici come i coccodrilli d’acqua salata possono fare danni. Questo rende pericoloso anche una semplice passeggiata lungo la spiaggia.

cape tribolation
cape tribulation

Linee guida da seguire

Il rispetto delle norme e delle raccomandazioni sarà la chiave per una visita indimenticabile, ma soprattutto sicura, in questa fantastica località australiana. Sarà obbligatorio, prestate sempre attenzione agli avvisi presenti sulla spiaggia: in presenza di bandiere rosse o gialle sventolanti, è sconsigliato immergersi e si devono rispettare le zone delimitate dalle correnti marine. Fin qui, tutto semplice, no?

Oltre a questo dettaglio, dobbiamo essere consapevoli della presenza di animali selvatici come coccodrilli o squali che potrebbero rappresentare un pericolo anche se le acque sono apparentemente tranquille. È logicamente sconsigliato avvicinarsi troppo a zone in cui questi animali potrebbero essere presenti. La soluzione più intelligente sarebbe affidarsi alla guida di esperti locali. Infine un piccolo particolare che può fare la differenza è l’utilizzo di salvagente o la muta, che riescono a proteggere dal freddo anche nelle giornate più calde, ma anche dagli attacchi di alcuni animali.

Per godersi la vacanza in tranquillità ed evitare qualsiasi rischio, è senz’altro consigliabile orientarsi verso altre destinazioni balneari, ma seguendo i consigli e gli accorgimenti delle guide, tutto andrà per il meglio anche a Cape Tribulation.

Leggi anche: https://www.ttiviaggi.it/2024/01/articolo/e-il-piu-grande-del-mondo-ma-non-si-trova-a-londra-ecco-lorologio-alto-57-metri/5295/

Impostazioni privacy