Dall’Italia scompaiono due regioni, in un’importante manifestazione è polemica

In un’importante manifestazione, scoppia la polemica poiché dall’Italia scompaiono due regioni, suscitando dibattiti e discussioni sulle rappresentazioni territoriali e culturali.

Scompaiono due regioni
Scompaiono due regioni

Una discussione animata sui social è stata generata da un logo inequivocabilmente errato, il quale avrebbe dovuto rappresentare l’Italia presso lo stand della Calabria alla Fiera delle Vacanze di Vienna, ma che ha “dimenticato” la Sardegna e la Sicilia. La reazione immediata sia del web che di alcune forze politiche non si è fatta attendere.

In una manifestazione scompaiono due regioni italiane

La Fiera delle Vacanze di Vienna è un evento annuale internazionale dedicato al tempo libero e alle vacanze, ospitato in Austria e attrae espositori provenienti da tutto il mondo. Grazie all’impegno dell’Ambasciata d’Italia in Austria e alla collaborazione con Enit e Agenzia Ice, l’Italia era presente attraverso gli stand delle Regioni Calabria, Veneto e Friuli Venezia Giulia.

Ma la manifestazione è stata segnata da polemiche a causa del logo presentato dallo stand calabrese, il quale non rappresenta l’Italia nella sua totalità. L’immagine ritrae la penisola attraversata da una striscia tricolore con la scritta “Italien”, senza includere la Sardegna e la Sicilia, le due principali isole italiane.

Italia dall alto
Italia

La situazione è stata ulteriormente complicata dal fatto che i loghi del Veneto e del Friuli Venezia Giulia non presentavano errori simili. Questa omissione è stata particolarmente sorprendente considerando che i tre stand erano vicini ad un’associazione di comuni siciliani che promuovevano le bellezze artistiche e culturali dell’Italia.

Scatta la polemica

Le critiche non sono tardate ad arrivare, con esponenti politici siciliani che hanno espresso perplessità sui social. L’assessore regionale al turismo della Sicilia, Elvira Amata, ha commentato su Facebook: “Oggi la Calabria ha sancito la secessione di Sicilia e Sardegna dal resto d’Italia”, mentre alcuni sindaci dei comuni siciliani presenti alla fiera hanno protestato pubblicamente.

Alessandra Todde, la nuova governatrice in pectore della Sardegna, si è mostrata particolarmente critica: “Sono profondamente delusa nel vedere che due intere regioni, Sardegna e Sicilia, sono state escluse dal logo che rappresenta l’Italia nello stand della Calabria alla Fiera delle Vacanze di Vienna. Non si tratta solo di un errore grafico, ma di una grave omissione che nega l’identità e il contributo delle due isole maggiori alla cultura e alla bellezza del nostro Paese“.

Todde ha chiesto un chiarimento immediato e una correzione da parte degli organizzatori, assicurando che avrebbe preso azioni concrete per garantire il giusto riconoscimento della Sardegna e della Sicilia ogni volta che l’immagine dell’Italia viene rappresentata nel mondo.

Impostazioni privacy