Il viaggio perfetto per chi ama andare in moto: ecco la strada degli Arcipelaghi

La Strada degli Arcipelaghi: un’avventura in moto tra fiordi e isole incontaminate. È questo il viaggio che devi fare in estate

viaggio in moto
viaggio in moto – ttiviaggi.it

Il vento tra i capelli (se li hai lunghi), il rombo del motore che risuona nelle orecchie, il profumo del mare che si mescola all’aria fresca del nord: questo è solo l’inizio di un’avventura indimenticabile sulla Strada degli Arcipelaghi in Norvegia. Un viaggio di 844 km che ti condurrà attraverso paesaggi mozzafiato, fiordi selvaggi, isole sperdute e la magia delle aurore boreali.

Dettagli di viaggio

Non è un viaggio adatto a tutti: le condizioni metereologiche del nord Europa possono essere impegnative, e la lunghezza del percorso richiede esperienza e resistenza. Ma se sei un motociclista avventuroso, con la voglia di metterti alla prova e di vivere emozioni uniche, la Strada degli Arcipelaghi è l’esperienza che fa per te.

Raggiungi l’aeroporto di Trondheim-Værnes e noleggia la tua fedele compagna di viaggio: la tua motocicletta. Da qui, inizia il tuo viaggio verso la costa, dove ti imbarcherai sui traghetti che ti condurranno da un’isola all’altra.

Torghatten, Igerøy, Tjøtta e Kilboghamn: queste sono solo alcune delle tappe che ti aspettano lungo il percorso. Ammira i picchi montani che si tuffano a capofitto nel mare, lasciati incantare dai villaggi di pescatori aggrappati alle rocce e immergiti nella natura incontaminata di questo angolo di mondo. Il viaggio si conclude a Bodø, dove si riconsegna la moto e si riprende l’aereo per tornare a casa.

fiordi norvegesi
fiordi norvegesi – ttiviaggi.it

Non solo natura incontaminata

La strada degli Arcipelaghi non è solo natura. Potrete infatti visitare la chiesetta di Alstahaug, un gioiello di architettura nordica risalente a oltre 900 anni. Una fermata obbligatoria è nei pittoreschi villaggi di pescatori, con le classiche casette rosse in legno, i rorbuer. Oltre ai paesaggi mozzafiato e alla storia della Norvegia, non c’è viaggio che si rispetti se non si assaggiano le specialità locali: salmone norvegese, agnello e il dolce tipico “valnøtt lukket”.

Il miglior momento per visitare questo luogo incantato è da luglio a settembre. Sicuramente non ci sarà più la neve, le temperature saranno un po’ più alte e avrete anche la possibilità di dimezzare i costi noleggiando una tenda e pernottando dove il cuore vi dice. Infatti in Norvegia è possibile fare campeggio libero, a meno che non espressamente vietato con un apposito cartello.

Ricordatevi inoltre che da settembre sarà possibile vedere l’aurora boreale, quindi direi di cogliere al balzo questa occasione e iniziare a programmare questa avventura. Bellissima da fare sia in solitaria, che in coppia o con un gruppo di amici.

 

Impostazioni privacy