Il lago italiano che nessuno conosce è un capolavoro, a pochi distanti da questa città

Il lago italiano che nessuno conosce è un capolavoro nascosto tra le meraviglie naturali, situato a pochi chilometri di distanza da questa affascinante città.

Lago italiano che nessuno conosce
Lago italiano che nessuno conosce – foto fonte: planetmountain.com

Cortina d’Ampezzo, con la sua aura fiabesca e la posizione tra le maestose vette delle Dolomiti, incanta i visitatori da ogni parte del mondo. È un luogo rinomato per la sua bellezza naturale e l’eleganza delle sue piste da sci, ma nasconde anche angoli segreti, lontani dal turismo di massa. Tra questi gioielli nascosti c’è il suggestivo Lago Pianozes.

Il lago italiano che nessuno conosce

Situato a circa 6 chilometri dalla vivace Cortina d’Ampezzo, il Lago Pianozes è un vero tesoro da scoprire. Con le sue acque cristalline che riflettono le maestose cime circostanti e la ricca vegetazione che lo circonda, il lago incanta i visitatori con il suo fascino incontaminato. A un’altitudine di 1181 metri sul livello del mare, offre una tranquillità e una serenità difficili da trovare altrove.

Facilmente accessibile in auto, il Lago Pianozes è particolarmente affascinante durante i mesi estivi, quando i suoi panorami da cartolina e l’aria fresca delle montagne attirano gli amanti della natura e gli escursionisti in cerca di avventure. Lungo le sue rive, si possono intraprendere varie escursioni che permettono di esplorare le bellezze naturali delle Dolomiti, oppure semplicemente godersi una rilassante passeggiata immersi nella sua bellezza cristallina.

L’emozionante tour dei tre laghi di Cortina

Nei dintorni di Cortina, prendono vita tre dei laghi più suggestivi delle Dolomiti, insieme a profonde gole e cascate fragorose. Un tour escursionistico di grande interesse naturalistico permette di esplorare questi gioielli paesaggistici e di immergersi completamente nella bellezza della natura.

Lago Pianozes
Lago Pianozes

L’escursione inizia con il suggestivo Lago Pianozes, circondato da una lussureggiante foresta e incorniciato dalle imponenti cime dolomitiche. Dopo una breve salita, il sentiero conduce al suggestivo Lago d’Ajal, dove i visitatori possono godersi uno spettacolo mozzafiato e ammirare il panorama dalle terrazze del rifugio circostante.

Successivamente, il percorso diventa più impegnativo mentre ci si addentra nella foresta, passando vicino al suggestivo Beco d’Ajal, caratterizzato da grandi massi e una fitta vegetazione. Lungo il percorso, sono possibili soste per ammirare lo spettacolo delle montagne circostanti e per godersi la pace e la tranquillità della natura.

Dopo tre ore di cammino, i visitatori raggiungono il meraviglioso Lago Federa, uno dei gioielli delle Dolomiti, incastonato in un paesaggio da sogno. Il percorso continua fino alla malga Federa, dove è possibile incontrare mucche, asini e cavalli al pascolo, prima di seguire il sentiero Gores de Federa, attraversando cascate, gole e ponti sospesi che conducono alla fine di questa straordinaria escursione.

Impostazioni privacy