Ho scoperto un cammino italiano stupendo che si può fare in soli 45 minuti: è adatto a tutti

Oggi ti voglio condurre in un viaggio alla scoperta del sentiero più corto d’Italia: un piccolo gioiello immerso nella Tuscia Viterbese.

Vitorchiano
Vitorchiano – ttiviaggi.it

Il Cammino dei 3 Villaggi, un nome che evoca già atmosfere di quiete e di pace, si snoda in tre tappe, di cui l’ultima, la più breve e accessibile a tutti, ti condurrà in un’esperienza indimenticabile. Un percorso di circa 2,9 km, con un dislivello di soli 103 metri, che potrai completare in poco più di 45 minuti.

Il percorso più suggestivo

La Tuscia, un’area storica che si estende tra Lazio, Toscana e Umbria, è una terra ricca di fascino, dove la storia millenaria si fonde con una natura incontaminata e tradizioni autentiche. Tra i tanti itinerari che si possono percorrere in questa splendida regione, il Cammino dei 3 Villaggi è senza dubbio uno dei più suggestivi. Questo percorso permette di esplorare tre borghi caratteristici: Calcata, Vitorchiano e Civita di Bagnoregio, ognuno con la propria unicità e bellezza.

Il cammino inizia a Calcata, un villaggio medievale arroccato su una rupe di tufo, che sembra sospeso tra cielo e terra. Conosciuto come il “borgo degli artisti”, Calcata è famoso per le sue stradine strette, le case di pietra e l’atmosfera bohemienne. Passeggiando per il borgo, è facile imbattersi in botteghe di artisti, gallerie d’arte e piccoli caffè che invitano a una sosta.

Non perdere la visita alla Chiesa del Santissimo Nome di Gesù e alla suggestiva Torre Medievale. Calcata è anche circondata dal Parco Regionale Valle del Treja, un’area naturale protetta ideale per escursioni e passeggiate nella natura, dove è possibile ammirare cascate e panorami mozzafiato.

Calcata
Calcata – ttiviaggi.it

La seconda e terza città del cammino

Proseguendo il cammino, si giunge a Vitorchiano. Questo borgo, anch’esso costruito su una rupe di basalto, è noto per le sue mura medievali perfettamente conservate e per la spettacolare vista sulla valle sottostante. Le stradine acciottolate, le case torri e le piazze pittoresche rendono Vitorchiano un luogo incantato, dove il tempo sembra essersi fermato. Una delle attrazioni principali è il Moai, una misteriosa statua di basalto scolpita da artisti dell’Isola di Pasqua negli anni ’90, unica nel suo genere al di fuori dell’isola polinesiana. Inoltre, la Chiesa della Madonna di San Nicola e il Palazzo Comunale meritano una visita per scoprire la storia e le leggende di questo affascinante borgo.

L’ultima tappa del Cammino dei 3 Villaggi è Civita di Bagnoregio, conosciuta come “la città che muore” a causa dell’erosione che minaccia continuamente il suo territorio. Questo borgo, raggiungibile solo attraverso un ponte pedonale, è un vero spettacolo per gli occhi. Le case di pietra, le strette viuzze e i panorami spettacolari sulla valle dei Calanchi rendono Civita un luogo unico e affascinante.

Impostazioni privacy