Gli spazi da pulire per eliminare i cattivi odori della lavatrice: non dimenticare mai questi angoli

Se i cattivi odori continuano a persistere ogni volta che viene fatta la lavatrice, forse ci sono alcuni angoli che non vengono puliti.

La lavatrice è un elettrodomestico importante per mantenere i vestiti puliti, igienizzati e profumati, e per fare ciò è importante che lei stessa venga mantenuta in ordine e pulita all’interno. I tessuti infatti, possono catturare con molta facilità i cattivi odori. Spesso, anche se vengono lavati utilizzando i giusti prodotti, rischiano di uscire dalla lavatrice con un odore strano e sgradevole, come se non fossero stati lavati.

Cattivo odore dalla lavatrice
Cattivo odore dalla lavatrice (Ttiviaggi.it)

In questi casi, viene spontaneo acquistare dei prodotti per profumare ulteriormente i capi, oppure, ci si affida a metodi casalinghi per pulire il cestello. Ciò viene fatto nella speranza che successivamente, i lavaggi  possano tornare efficaci per la pulizia dei vestiti.

Come pulire la lavatrice per avere capi sempre profumati e puliti

Nonostante ciò, i motivi che possono celarsi dietro vestiti lavati ma maleodoranti, possono essere ben altri. La lavatrice è un elettrodomestico molto grande, pieno di scomparti e insenature. Prendersene cura può cambiare radicalmente la propria esperienza di pulizia, specialmente quando i cattivi odori iniziano a farsi sentire. Quando ciò accade, possono essere tante le cause, come ad esempio il deposito di detersivo infondo agli scomparti, eccessiva presenza di calcare, muffe e batteri nel cestello o nelle guarnizioni, ecc. A questo punto, utilizzare profumazioni apposite può essere solo uno spreco di soldi e di tempo, l’unica cosa da fare sarà provare a pulire per bene la lavatrice.

Pulire a fondo la lavatrice
Pulire a fondo la lavatrice per eliminare gli odori (Ttiviaggi.it)

Per prima cosa, andrà pulito il filtro, che si trova in uno sportellino in basso a destra nella lavatrice. Con una miscela di acqua e candeggina delicata, si andrà a pulire l’interno, con una spazzola lunga e un panno in microfibra. Andranno puliti anche gli interni e la guarnizione, senza lasciare residui dentro il cestello.

L’altra parte da pulire saranno gli scomparti, dove vengono versati detersivo e ammorbidente, basterà estrarre il cassettino e vedere se sono presenti residui di batteri e/o muffe. Anche il cassettino andrà pulito con acqua e candeggina, in modo da disinfettare ed eliminare qualsiasi forma batterica o fungina. Oltre il cassetto, sarà importante passare il panno anche all’interno della lavatrice.

Il cassetto e il filtro sono composti da diversi pezzi, per questo sarà meglio lavarli scomponendoli in un lavandino e cercando di pulire con attenzione ogni parte.  Si potrà utilizzare anche un semplice sgrassatore per pulire in profondità. Ogni parte andrà lasciata poi in ammollo in acqua calda, qualora lo sporco dovesse rivelarsi particolarmente ostinato. Una volta lavati e puliti, i pezzi potranno essere riassemblati e riposti nei giusti scomparti. A questo punto, sarà necessario far fare alla lavatrice un lavaggio a vuoto ad alte temperature. Nella vaschetta del detersivo andrà inserito un prodotto per la cura della lavatrice.

Impostazioni privacy