Lo chiamo il trio del benessere: le tre spezie esotiche da tenere sempre in casa

Ci sono almeno tre tipi di spezie che dovresti tenere sempre in casa. Scopri di quali si tratta e perché.

Ormai è più che risaputo che le spezie rivestono un ruolo fondamentale nella nostra alimentazione. Si tratta infatti di amiche preziose per l’organismo in quanto ricche di proprietà benefiche davvero sorprendenti. Basta girare un negozio di alimentari, però, per scoprire quante ne esistono e trovarsi nella confusione totale.

3 spezie che a casa non possono mai mancare
3 spezie asiatiche che a casa non possono mai mancare per il tuo benessere (Ttiviaggi.it)

Motivo per cui può essere utile imparare a riconoscere quelle che sono considerate tra le più potenti ed in grado di fare la differenza in cucina. Tra tutte, c’è infatti un vero e proprio trio di spezie che tutti dovremmo avere con noi in cucina e che una volta provate non potrai che amare.

Quali sono le spezie da avere sempre in cucina

Poter contare sull’aiuto delle spezie quando si cucina è molto importante in quanto in grado di donare sapori ai piatti in modo sano e tutto aggiungendovi anche proprietà davvero preziose. Volendo scegliere tra le tante spezie che la natura ci offre, ce ne sono tre in particolare che si rivelano davvero uniche e si tratta dello zenzero, della cannella e della curcuma. Queste spezie vantano infatti proprietà davvero preziose per l’organismo. Partendo dallo zenzero, ad esempio, si tratta di un rizoma che si rivela perfetto sia per piatti dolci che salati. Inoltre si rivela un ingrediente valido per tisane digestive e in grado di scaldare durante l’inverno.

spezie del benessere
quali sono le spezie del benessere (ttiviaggi.it)

Andando alle sue altre proprietà si tratta di un disinfiammante naturale ed in grado di alleviare il mal di stomaco, prevenendo al contempo i raffreddori. Tra le altre cose, lo zenzero migliora la circolazione sanguigna e fa bene ai polmoni. Unica avvertenza? Non esagerare nel consumo perché può portare a bruciori di stomaco. Andando alla cannella, questa spezia ha la particolarità di abbassare i livelli di zuccheri nel sangue, rivestendo un ruolo importante per chi soffre di glicemia. Può essere quindi aggiunta ai dolci per ridurre o evitare lo zucchero. Detto ciò, si rivela utile in caso di gastrite e aiuta come lo zenzero a contrastare la comparsa dei malanni di stagione.

Infine, la curcuma è anch’essa ricca di proprietà antinfiammatorie e dona sollievo a chi soffre di dolori articolari o muscolari. Consumata a crudo con aggiunta di olio o pepe (che la rendono maggiormente assimilabile), rafforza il sistema immunitario, aiuta ad abbassare i livelli di colesterolo, fa bene al cervello, aiuta a bruciare i grassi, e regola i livelli di zucchero nel sangue. Si tratta inoltre di una spezia in grado di migliorare il tono dell’umore. Avere queste tre spezie in cucina rappresenta quindi un buon modo per ottenere gusti sempre diversi e davvero gradevoli. E tutto offrendo maggior supporto all’organismo e godendo così di una salute migliore.

Impostazioni privacy