Si è ristretto il maglione in lavatrice? È questo il trucco della nonna per rimediare

Può capitare a tutti che un maglione dopo il lavaggio in lavatrice risulti ristretto, quindi bisogna intervenire subito per rimediare.

Non è certo qualcosa di strano, soprattutto per i tessuti naturali, che dopo un lavaggio diventino “mini”. Capita tanto con il cotone quanto con il lino, la lana, il cashmere. La realtà, per quanto scomoda, è che bisognerebbe lavare tutto a mano.

Maglione ritirato in lavatrice, la soluzione
Come rimediare agli indumenti ritirati in lavatrice (Ttiviaggi.it)

Questi prodotti infatti risentono sia delle temperature calde attuate durante il lavaggio in lavatrice e anche del tipo di lavaggio stesso che sicuramente, anche se posto in forma delicata, è comunque intensivo. Una volta che il danno è fatto, bisogna correre ai ripari.

Maglione ristretto in lavatrice: come risolvere subito

La prima cosa da fare, quando un maglione si tira fuori dalla lavatrice rimpicciolito, è non aspettare. Più si attende infatti e più il tessuto si restringe, quindi sarà difficile intervenire. Meglio ancora non farlo asciugare perché le fibre, bagnate, sono anche più facili da ammorbidire nuovamente.

ristretto maglione lavatrice
Cosa fare per un maglione ristretto in lavatrice (ttiviaggi.it)

Un capo ristretto è solo una fibra che si è ridimensionata, quindi che ha subito un procedimento di restringimento. Non si è realmente rimpicciolito e lo scopo è farlo tornare come prima per poterlo indossare. Si può fare con ogni tipo di materiale, dal più delicato a quello sintetico, il risultato è garantito ma occorre un po’ di pazienza, potrebbe non essere immediato.

Poiché l’obiettivo finale è quello di ammorbidire il tessuto, ciò che bisogna fare di fatto è donare nuovamente elasticità al capo. Per poterlo fare si può procedere con delle varianti, la migliore è utilizzare un balsamo. Più questo è grasso, meglio è. Quindi non è necessario impiegare il conditioner di ultima generazione che costa 20 euro, basta un balsamo da un paio di euro. Svuotarne mezzo barattolo in una bacinella con il maglione e lasciar agire almeno una notte in acqua tiepida.

Lo stesso principio che ha portato al suo restringimento, lo farà nuovamente tornare alla normalità perché le fibre si impregneranno d’acqua e balsamo e quindi il maglione progressivamente si allargherà nuovamente. Per aiutarsi in questo senso, sicuramente sarebbe utile ripete l’operazione. Quindi se il maglione è veramente piccolo dopo il lavaggio si può rifare l’immersione nel balsamo fino a quando non si ottiene il risultato sperato.

In alternativa è anche possibile procedere diversamente, quindi con un prodotto ugualmente grasso come ad esempio un detergente per bambini che, oltre ad essere delicato, è molto nutriente. Va bene qualunque tipo di prodotto destinato al lavaggio della pelle che non sia secco.

Impostazioni privacy