3 grandi novità nei viaggi per il 2024: interviene la comunità europea

Finalmente ottime notizie per chi ama viaggiare: nel 2024 ci saranno importanti novità che faciliteranno la loro vita.

Le restrizioni e le regole di massima sicurezza negli aeroporti arrivano di lontano, e tutti ricorderanno come sono cambiate le cose dopo l’attentato alle Torri Gemelle nel 2001. Anche la pandemia ha riportato la situazione a livelli molto limitanti, anche se ovviamente tutto è stato fatto per la sicurezza.

novità regole sui viaggi 2024
Il 2024 ci regala grandi novità sulle regole viaggi – Ttiviaggi.it

Passata la pandemia e trovati nuovi sistemi di controllo, però, i viaggiatori potranno sentirsi più liberi, e le novità partono proprio da quest’anno. Eccole tutte.

Sono 3 le grandi novità che ci faranno venire ancora più voglia di viaggiare dal 2024 in poi, ecco di cosa si tratta

Il comparto dei viaggi inaugura il nuovo anno con importanti nuovi vantaggi per i viaggiatori, anche se purtroppo i prezzi dei biglietti subiranno ulteriori rincari.

Alcune iniziative sono partite dalla Comunità Europea che ha deciso di imporre alle compagnie aeree di concedere sempre il bagaglio a mano compreso nel biglietto. La normativa dovrebbe partire a breve, anche se al momento non si sa quali compagnie aderiranno prima e quali ci metteranno un po’ più di tempo.

novità bagaglio a mano aereo 2024
Ottime notizie sul bagaglio a mano per il 2024 – Ttiviaggi.it

Sempre per quanto riguarda il bagaglio a mano, la bellissima novità risiede nel fatto che finalmente, dopo decenni, vi si potranno inserire anche i liquidi. Il divieto decade perché tutti gli aeroporti saranno dotati di innovative strumentazioni scanner in grado di rilevare meglio il contenuto, e dunque i passeggeri avranno meno limitazioni. C’è da attendere solamente qualche altra specifica inerente la dimensione dei contenitori e l’eventuale limite di liquido che sarà ammesso.

Infine, ma non da ultimo, dopo i recenti disagi che si erano verificati nelle Questure, nel 2024 il Passaporto si potrà chiedere anche negli uffici postali, anche nei piccoli Comuni. Forse in molti ricordano i disagi sui ritardi nella consegna dei preziosi documenti, dovuti anche in quel caso al riflesso della pandemia che aveva bloccato determinati lavori d’ufficio.

Si tratta di una vera svolta perché adesso i cittadini possono avere un servizio più efficiente e anche più veloce. Anche in questo caso, ovviamente, bisogna sempre chiedere all’ufficio postale di competenza se abbia attivato il servizio.

In linea generale, però, tutte le novità sopra elencate sono già tecnicamente attive, e non rimane altro che affrontare il prossimo viaggio all’insegna della libertà e della comodità, perché tutto sarà più semplice e piacevole.

Impostazioni privacy