Crollo del costo dei biglietti aerei fino al 92% in meno: cosa sta succedendo

I prezzi dei biglietti aerei hanno registrato una drastica diminuzione, addirittura del 92% in meno rispetto all’ultimo mese del 2023. Questo significativo ribasso ha spinto l’Antitrust ad avviare un’indagine per indagare sulla situazione.

Biglietti aerei in diminuzione
Biglietti aerei prezzi in diminuzione – ttiviaggi.it

Dopo il periodo festivo, tradizionalmente caratterizzato da una diminuzione dei prezzi, quest’anno siamo testimoni di un’incredibile novità nel settore dei voli aerei. L calo dei costi è così significativo che l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (Antitrust) ha deciso di aprire un’indagine su questa insolita situazione, alla luce dei drastici ribassi che si sono verificati, spingendo i costi dei biglietti aerei a raggiungere percentuali di sconto fino al 92%.

Prezzi dei biglietti aerei in diminuzione

Un’indagine condotta dal “Centro di formazione e ricerca sui consumi”, i cui risultati sono stati riportati da La Repubblica, mette in evidenza come i prezzi dei biglietti aerei abbiano subito una radicale trasformazione. Coloro che, il mese scorso, stavano considerando l’acquisto di un biglietto di sola andata per trascorrere le festività di Natale in famiglia, si sono trovati di fronte a cifre notevoli. Partendo il 23 dicembre, si potevano spendere al minimo 379 euro per un volo da Venezia a Cagliari, 358 euro da Bologna a Cagliari e 353 euro da Bologna a Palermo. Le cifre erano altrettanto elevate per le rotte da Genova a Catania (340 euro), Venezia a Palermo (328 euro) e molte altre.

prezzi dei biglietti aerei
prezzi dei biglietti aerei – ttiviaggi.it

La situazione attuale, però, racconta una storia completamente diversa. Secondo i dati del “Centro di formazione e ricerca sui consumi”, confrontati su Skyscanner, i prezzi dei biglietti aerei sono crollati in maniera sorprendente. Per esempio, per la tratta Bologna-Palermo, prenotando per il 10 febbraio, il costo di un biglietto di sola andata è sceso a soli 31 euro, rappresentando un incredibile calo del 91,2% rispetto al mese precedente.

Crollo dei prezzi per molte rotte

Anche altre rotte hanno subito tagli significativi: da Genova a Palermo ora basta spendere 52 euro, con una riduzione del -84,5% rispetto a dicembre. La Bologna-Cagliari vede un ribasso del -82,7% con biglietti a soli 62 euro. La situazione è simile per la Venezia-Palermo con una diminuzione del -79,2%, Genova-Catania con il -69,7%, e Venezia-Cagliari con il -62,5%.

Furio Truzzi, presidente onorario di Assoutenti, ha sottolineato che i rincari dei prezzi aerei causati da algoritmi e sistemi dinamici di definizione dei costi hanno avuto un impatto negativo sul settore, aumentando i costi per i consumatori. Nel 2023, i biglietti dei voli nazionali hanno subito un rincaro medio annuo del +37,8%, sommato al +20% registrato nel 2022, aggravando la spesa degli italiani per gli spostamenti. Truzzi ha espresso fiducia nell’indagine dell’Antitrust sugli algoritmi utilizzati dalle compagnie aeree, cercando di determinare se tali strumenti siano legittimi o rappresentino una pratica scorretta a danno dei consumatori.

ryanair volo
ryanair – ttiviaggi.it

Per ulteriori approfondimenti, sono stati esaminati alcuni esempi di variazioni delle tariffe aeree tra il 23 dicembre 2023 e il 10 febbraio 2024, attraverso un’indagine condotta sul sito di comparazione Skyscanner tra il 18 dicembre 2023 e il 15 gennaio 2024. Ad esempio:

  • Venezia-Cagliari: 379 euro-142 euro (-62,5%)
  • Venezia-Palermo: 328 euro-68 euro (-79,2%)
  • Genova-Palermo: 335 euro-52 euro (-84,5%)
  • Genova-Catania: 340 euro-103 euro (-69,7%)
  • Bologna-Palermo: 353 euro-31 euro (-91,2%)
  • Bologna-Cagliari: 358 euro-62 euro (-82,7%)
Impostazioni privacy