Non fare questo gesto mentre sei in viaggio all’estero: qui possono anche arrestarti

Questo gesto in viaggio nel mondo sarebbe meglio non farlo. In certi posti potrebbero multarti e in altri arrestarti.

Gesto in viaggio
Gesto in viaggio

 

Viaggiare è un’esperienza straordinaria, ricca di scoperte culturali e interazioni con persone provenienti da diverse parti del mondo. Tuttavia, è fondamentale ricordare che ciò che può sembrare un gesto innocente nel proprio Paese potrebbe avere significati completamente diversi altrove, portando a incomprensioni, offese o addirittura conseguenze legali.

Gesti da non fare in viaggio: potrebbero anche arrestarti

In Italia, il gesto di alzare il dito medio può essere interpretato come uno scherzo amichevole o uno sfogo di frustrazione leggera. Tuttavia, in molte culture, questo gesto è altamente offensivo e considerato una manifestazione di disprezzo o irriverenza. In paesi come il Regno Unito, gli Stati Uniti e molti altri, esibire il dito medio può portare a incomprensioni, risentimenti e, in alcuni casi, persino provocare reazioni aggressive. È essenziale, quindi, evitare questo gesto quando si è all’estero per evitare problemi inaspettati.

Il comune gesto italiano per indicare che tutto va bene, ovvero fare il cerchio con l’indice e il pollice, può assumere un significato completamente diverso in alcune regioni del mondo. In paesi come la Francia, il Brasile o la Turchia, questo gesto è interpretato come un simbolo offensivo, equivalente al segno del “dito medio” in molte culture anglofone. Pertanto, gli italiani dovrebbero essere cauti nell’utilizzare questo segno in contesti internazionali, evitando possibili fraintendimenti e malintesi.

Il gestire il denaro in pubblico

In molte culture, il gesto di contare denaro in pubblico è considerato maleducato e persino sospetto. Sebbene in Italia sia comune contare e scambiare denaro alla luce del sole, in paesi come il Giappone, la Cina o la Corea, questa azione può essere interpretata come una mancanza di rispetto, suscitando preoccupazioni sulla sicurezza e la buona educazione. Per evitare situazioni imbarazzanti o l’attenzione indesiderata delle forze dell’ordine, è consigliabile gestire il denaro in modo discreto e riservato quando si è all’estero.

Gesti da non fare in viaggio
Gesti da non fare in viaggio

Un gesto apparentemente innocente, come fare il segno della “V” con l’indice e il medio, può assumere significati molto diversi in contesti culturali vari. Mentre in Italia è spesso associato a un segno di vittoria o positività, in paesi come l’Australia, l’Inghilterra o l’Irlanda, se rivolto con il dorso della mano verso di sé, può essere considerato offensivo e dispregiativo. Pertanto, è fondamentale prestare attenzione alla direzione del gesto e evitare malintesi che potrebbero compromettere l’esperienza di viaggio.

Il fumo in luoghi pubblici

Sebbene la cultura del fumo in Italia sia ancora diffusa, molti paesi hanno adottato restrizioni più severe sull’uso del tabacco in luoghi pubblici. Quindi, prima di accendere una sigaretta in una piazza o in un ristorante all’estero, è fondamentale informarsi sulle norme locali riguardanti il fumo. In alcuni luoghi, il gesto di fumare in zone non consentite può non solo attirare l’attenzione negativa degli abitanti locali ma anche risultare in multe salate o, in casi estremi, nell’arresto.

Impostazioni privacy