Scoperta inquietante da parte di un turista al museo egizio: un mistero previsto già più di 2000 anni fa

I segni di quello che ha vissuto il popolo egizio emergono grazie a una visitatrice: al museo nota un dettaglio completamente inaspettato

Divinità egizia
Divinità egizia – Ttiviaggi.it

In un museo egizio, una turista rimane scioccata da un particolare inaspettato su un’opera antica. Secondo la ragazza, gli antichi egizi sapevano cosa sarebbe successo.

tempio egizio
tempio egizio – ttiviaggi.it

Il covid al tempo degli egizi

La notizia arriva dal famosissimo social TikTok, in cui sta andando virale un video davvero particolare. Durante una vacanza in Egitto, più precisamente ad Alessandria, un’influencer mostra nelle sue storie un’opera. Secondo la ragazza, le iscrizioni hanno una connessione con il covid. Questa notizia ha destato moltissima curiosità e domande da parte dei followers.

Non tutti hanno preso la questione seriamente, infatti molti dei commenti sono stati fatti con l’intento di sminuire e deridere il fatto riportato dalla donna. La domanda però persiste: è possibile che gli antichi egizi, siano stati vittima come noi, del covid? Grazie all’Università del Minnesota, alcune ricerche sono state fatte per riuscire a dare risposta a questo grande interrogativo.

geroglifici
geroglifici – ttiviaggi.it

La risposta dell’Università del Minnesota

Sono molti i misteri e segreti dietro a questo fascinoso popolo che da sempre incuriosisce persone di tutte le età e di tutti i settori. Grazie al progredire della ricerca e agli studi, nuovi reperti sono emersi. Quello che è stato trovato, potrebbe cambiare la concezione che abbiamo degli egizi. Grazie agli studi di Eva von Dassow, nel sito internet dell’Università del Minnesota è apparso un contenuto davvero interessante.

Le parole della ricercatrice, affermano che una strana pandemia ha colpito gli abitanti dell’ Antico Egitto. Il modo in cui la popolazione ha cercato di contrastare il virus, viene rappresentato nelle tavolette di argilla. Risalenti alla fine del XIV secolo a.C., queste tavolette riportano delle preghiere.

Essendo un popolo molto devoto, l’unica spiegazione logica per loro era di esser stati puniti dalle divinità. La soluzione per farsi perdonare era racchiusa nella preghiera e devozione. Gli storici confermano che anche in un tempo così lontano, il virus era già presente. Quello che ovviamente era diverso, riguarda la situazione di sicurezza. Non ci sono prove di precauzioni che gli egizi mettevano in atto; di conseguenza, le vittime erano in un numero davvero elevato.

Il fatto di essere stati colpiti dal covid recentemente, ha sicuramente fatto suonare un campanello d’allarme per l’influencer in vacanza. Va sottolineato però, che poter sapere, grazie a delle antiche tavolette, la storia di popoli molto lontani da noi è una vera fortuna. Possiamo essere consapevoli di tutto ciò che è avvenuto prima di noi.

Impostazioni privacy