A giugno farò il viaggio che ho sempre sognato: vado alla ricerca dei gorilla

Sogno d’incontrare questi animali da quando sono piccola: finalmente il mio sogno si sta per realizzare e ti svelo tutto su questo mondo

gorilla
gorilla – ttiviaggi.it

Attraversare l’Uganda è un’opportunità imperdibile per ogni viaggiatrice, specialmente se si decide di intraprendere un’escursione alla scoperta dei gorilla di montagna. Quest’esperienza unica rimarrà impressa nella tua memoria per tutta la vita ed io non vedo l’ora di viverla.

Dove trovare i gorilla

Il dilemma comune è dove avvistare i gorilla di montagna. Uganda, Ruanda e RD Congo sono i tre paesi in cui è possibile trovare questi affascinanti primati. Molti turisti optano per Ruanda e Uganda, poiché la RD Congo ha maggiori problemi di sicurezza rispetto agli altri.

Il Ruanda è spesso la seconda scelta dopo l’Uganda, anche se i permessi per i parchi nazionali sono più costosi. Tuttavia, le probabilità di avvistare i gorilla non variano significativamente tra i paesi, poiché tutti i parchi sono vigilati da guardie forestali esperte in gorilla tracking. Uganda e Ruanda offrono maggiori opzioni di alloggio di qualità nei parchi, mentre in RD Congo le opzioni sono limitate.

Nonostante i gorilla possano essere avvistati anche nel parco di Mgahinga al confine con il Ruanda, il Bwindi National Park è considerato il luogo migliore nel mondo per un’escursione. Nella Foresta di Bwindi, riconosciuta come patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, si trovano 17 delle 18 famiglie di gorilla in Uganda, abituate alla presenza discreta dell’uomo. Il mio consiglio comunque, per questo tipo di viaggi è affidarsi ad un ottimo tour operator, per avere tutto sotto controllo. Io partirò infatti a giugno grazie a terracqueotravel.com .

gorilla uganda
gorilla uganda – ttiviaggi.it

Informazioni necessarie

Complessivamente, il paese ospita circa la metà degli attuali mille esemplari di gorilla di montagna nel mondo. Il parco vanta oltre 90 specie di mammiferi, tra cui 11 primati, e quasi 200 specie di uccelli. Per raggiungere Bwindi dalla capitale Kampala, sono necessarie circa nove o dieci ore di viaggio. Se opti per un tour guidato, avrai a disposizione un’autovettura con autista inclusa.

Numerosi safari lodge sono disponibili in quasi tutti i parchi naturali ugandesi, compreso Bwindi. Gli alloggi offrono comfort come acqua corrente, spesso bagni privati e panorami suggestivi sulla foresta. Anche le famiglie possono trovare soluzioni adatte, permettendo ai bambini di oltre 15 anni di partecipare all’osservazione dei gorilla. Tuttavia, per motivi di sicurezza, l’escursione è vietata ai più piccoli.

Posso dirti che l’osservazione dei gorilla è possibile in qualsiasi stagione e le probabilità di avvistarli non variano significativamente tra periodi diversi. Tuttavia, la stagione più propizia è durante l’alta stagione turistica in Uganda, quindi da giugno ad agosto, quando andrò io. Un periodo ottimale può essere anche da Natale fino alla fine di febbraio, caratterizzato da un clima secco e con poco turismo di massa.

Leggi anche: https://www.ttiviaggi.it/2024/01/articolo/organizzo-un-viaggetto-allestero-con-150-euro-vi-svelo-in-quale-meta-e-possibile/5161/

Impostazioni privacy