Gli agricoltori sono in rivolta: arriveranno sul palco dell’Ariston per protestare

Preoccupazione sul lavoro, stipendi bassi e eccessiva regolamentazione dall’UE: da settimane gli agricoltori stanno protestando in Europa

trattori
trattori – ttiviaggi.it

Le proteste di queste ultime settimane da parte degli agricoltori, stanno intasando le strade dell’Europa per richiedere maggiore attenzione. Le richieste sono diverse per ogni paese, ma ovunque ci sono critiche.

Cosa sta succedendo in Italia

Nella nuova edizione del programma Europa Settegiorni, che ogni settimana analizza la vita dei cittadini europei e le sfide che affrontano, si esplorano le motivazioni di queste proteste. I motivi riguardano principalmente i costi del carburante e la transizione ecologica. La vita degli agricoltori è cambiata negli ultimi anni, ma non in meglio. I trattori adesso si dirigono verso Roma, ma uno dei leader annuncia che saliranno anche sul palco dell’Ariston. Amadeus non si tira indietro, promette infatti di accoglierli.

La conservazione della natura può avere successo solo attraverso un approccio dal basso verso l’alto e basato sugli incentivi. Il terreno fertile è sempre stato la spina dorsale del sostentamento di un agricoltore, ma il 60 al 70 % dei suoli in Europa è ora in cattive condizioni.

La Commissione UE recepisce le proposte dell’Italia: è fondamentale limitare ulteriormente gli agrofarmaci solo quando si è in grado di proteggere le produzioni con metodi alternativi. È evidente e logico che eliminare medicine indispensabili per le piante, lasciandole preda di insetti o fitopatie, non va a beneficio della produzione, ma la rende ancora più difficoltosa.

agricoltori
agricoltori – ttiviaggi.it

Le manifestazioni in Europa

Come in molti altri paesi europei, anche in Spagna le proteste degli agricoltori stanno aumentando di intensità: fin dalle prime ore del mattino si stanno svolgendo presidi e marce lente di trattori in varie province. Le ripercussioni sul traffico si stanno espandendo su strade e autostrade. Secondo le ultime notizie, i manifestanti hanno cominciato a bloccare l’accesso a diversi nodi cruciali della rete di distribuzione alimentare.

Le manifestazioni attuali non sono state organizzate dalle principali organizzazioni agricole del paese, che hanno comunque annunciato una serie di mobilitazioni. Alcune di queste proteste sono state organizzate infatti tramite gruppi WhatsApp, ha spiegato il vicepresidente dell’Associazione Agraria dei Giovani Agricoltori.

Anche in Belgio, le proteste degli agricoltori stanno provocando situazioni pericolose sulle strade olandesi, portando a incidenti. Infatti, durante una manifestazione, la presenza del fumo di un fuoco acceso dagli agricoltori, ha causato due feriti nell’autostrada. Questa dei fuochi, è una manovra molto utilizzata per attirare l’attenzione, ma potrebbe però causare problemi a chi non c’entra nulla.

Impostazioni privacy