Questo borgo dipinto è il primo museo a cielo aperto d’Italia: si trova in questa regione

Questo borgo dipinto, ricco di fascino e storia, rappresenta il primo museo a cielo aperto d’Italia e si trova in questa regione pittoresca, offrendo una vista unica e indimenticabile.

Borgo dipinto
Borgo dipinto – Ttiviaggi.it

Nascosto tra le montagne delle Prealpi lombarde, si trova un piccolo villaggio di pietra che è famoso per essere uno dei luoghi dipinti più belli d’Italia. Questo incantevole borgo è chiamato Arcumeggia ed è situato nella provincia di Varese. Le sue case sono adornate da affreschi eseguiti da vari artisti, dando al villaggio l’aspetto di un museo a cielo aperto.

Il borgo come un museo a cielo aperto

Per un’esperienza unica, consigliamo di esplorare i vicoli antichi del paese, situato nel cuore della montagna a circa 800 metri di altitudine. Camminando lungo i vecchi selciati, ci si sente come se il tempo si fosse fermato.

Circa 150 dipinti, ognuno con il suo stile e realizzato da artisti diversi come Sassu, Montanari, Migneco, Salvini, Usellini e Brindis, raccontano la storia di Arcumeggia. Questi dipinti rappresentano un patrimonio pittorico unico, legato alla storia, alle tradizioni, alla natura e ai miti del territorio.

Arcumeggia è diventato il paese dipinto più importante d’Italia, non solo per le dimensioni del borgo rispetto alla fama degli artisti coinvolti, ma anche per l’inizio di questo straordinario progetto.

Archumeggia: un tesoro d’arte

In origine un villaggio medievale, Arcumeggia ha subito un cambiamento significativo negli anni ’50 durante la manifestazione “Pittori in vacanza”. Questo evento ha trasformato il paese in una mostra all’aperto, documentando una tecnica unica della pittura italiana. Da quel momento, il borgo è diventato non solo dipinto, ma anche un rifugio per pittori e artisti.

Arcumeggia
Arcumeggia – ttiviaggi.it

Le case, decorate con affreschi che sono vere opere d’arte murali, sono state in gran parte restaurate per uso residenziale. Nel 1956, l’architetto Bruno Ravasi ha creato la prima galleria all’aperto dell’affresco in Italia, invitando artisti a dipingere le pareti esterne delle case. Questa iniziativa ha portato alla realizzazione della Casa del Pittore, che ospita artisti durante la creazione delle loro opere en plein air.

Oltre agli affreschi sulle pareti delle case, Arcumeggia è un vero borgo d’artista. La Casa del Pittore conserva bozzetti e prove degli affreschi, ospita corsi estivi di pittura organizzati dall’Accademia di Belle Arti di Brera e continua a essere un punto di incontro per artisti a livello nazionale e internazionale.

Visitare Arcumeggia è un’esperienza unica, un viaggio nel mondo dell’arte e delle storie che questo affascinante villaggio ha da offrire.

Impostazioni privacy