Terrore non solo nelle case: anche treni, aerei e hotel invasi dalla cimice dei letti | E’ emergenza

L’epidemia di cimici dei letti a Parigi ha scatenato la paura anche oltre confine. Un’ondata di disgusto sta attraversando l’Europa

Invasione cimice dei letti
Invasione cimice dei letti – Ttiviaggi.it

A Parigi, turisti e residenti sono persino spaventati a sedersi. La presenza delle cimici dei letti non è più confinata ai soli alberghi o case private: sono state individuate sui sedili di autobus e metropolitane, treni ad alta velocità e all’aeroporto Charles de Gaulle, come testimoniato da foto e video postati dai viaggiatori, che sono diventati virali in rete.

La cimice da letto

Il nome scientifico di quest’insetto è Cimex lectularius. Pur essendo piccola, è invasiva e difficile da sradicare, e sta seminando una certa dose di panico in Francia. L’insetto, simile a una blatta marrone o nera in miniatura, sembra gradire la vita all’ombra della Tour Eiffel, come dargli torto. Parigi sta cercando di fronteggiare il problema, ma questo parassita è un vero giramondo e ama viaggiare dentro le valigie. È riuscito quindi a varcare i confini nazionali.

Le cimici da letto non sono attratte dalla sporcizia e non sono un segnale di scarsa igiene, come possono esserlo gli scarafaggi. Possono infatti essere infestati sia luoghi puliti regolarmente e con minuziosità, sia luoghi sporchi e non igienizzati a dovere.

La puntura della cimice provoca una macchia rossa sulla pelle nell’immediato momento che si è subita. Purtroppo non ci sarà mai solo una puntura, ma di solito sono molte. La cimice infatti succhia il sangue da diversi punti, di solito dalle parti non coperte mentre stiamo dormendo.

pelle
pelle – ttiviaggi.it

L’arrivo in Italia

Le cimici dei letti hanno preso il sopravvento nelle case di Milano e conoscono bene la metropoli da diversi anni. Maira Bonini, la direttrice della Struttura Complessa di Igiene e Sanità Pubblica presso l’ATS Città Metropolitana di Milano, afferma che è un fenomeno che vivono da almeno 15 anni. Non è però obbligatorio segnalarlo.

Seguendo i viaggi di queste cimici sui social media, si segnala anche il loro arrivo nei treni di Milano. Non è la prima volta che mettono piede in suolo italiano, ma nel corso degli anni il fenomeno a Milano è cresciuto gradualmente. Durante gli Expo del 2015, avrebbero potuto far presagire un aumento del rischio, considerando i milioni di visitatori provenienti da tutto il mondo, e invece la diffusione è stata comunque controllata.

Per eliminare definitivamente il problema delle cimici da letto nelle nostre case è rivolgersi ad una ditta di disinfestazione. Il personale esperto, non esporrà la casa e gli abitanti a sostanze tossiche. Prevede infatti, l’utilizzo di insetticidi non tossici che innalzano la temperatura della stanza a 50°C. Questa temperatura è insopportabile per gl’insetti e le sue uova.

Leggi anche: https://www.ttiviaggi.it/2024/02/articolo/dal-sud-america-e-arrivata-in-italia-la-specie-aliena-e-pronta-a-fare-danni/5539/

 

Impostazioni privacy