L’autostrada diventa un parco: è incredibile, ci hanno messo 6 anni

L’autostrada diventa un parco e la città si colora di verde: ecco il risultato incredibile, ci hanno messo 6 anni ma ora è meraviglioso!

Autostrada diventa un parco
Autostrada diventa un parco – TTviaggi

In questa città un’autostrada che attraversava il centro è stata trasformata in un parco, e in soli 6 anni è diventata un polmone verde tra i più estesi della città. Ecco la bellissima storia di riqualificazione di questa città, da cui si può solo prendere spunto.

L’autostrada diventa un parco

Nel 2004 in una delle più grandi città europee, un’autostrada costeggiava il centro città e affiancava un fiume, che però proprio a causa dell’autostrada stava perdendo il suo ecosistema. Poi, grazie ad un progetto del Comune cittadino, si è deciso di interrare ben 10 km di autostrada e di ristrutturare le dighe che arginavano il fiume. Queste sono diventate pedonabili e l’intera area ha subìto un’enorme riforestazione, da cui è nato, 6 anni dopo, un parco che si estende per più di 700 ettari. Raccontata così sembra la trama di un film a lieto fine, ma è esattamente quello che è successo a Madrid.

Qui infatti il Comune ha deciso di dare priorità al verde, al fiume e al suo ecosistema, e di deviare l’autostrada che lo danneggiava, creando alternative carrabili per il transito delle autovetture e contemporaneamente creando un’area verde che desse nuova vita all’intera città. Infatti oggi il Parque Madrid Rìo è uno dei polmoni verde della capitale spagnola, e anche un’area dove madrileni e turisti amano passare il proprio tempo andando in bicicletta, correndo e facendo attività all’aperto.

Un esempio da imitare

Un progetto green
Un progetto green – TTviaggi

Grazie alla decisione del Comune il fiume Manzanares è letteralmente resuscitato, e lungo il suo corso hanno trovato casa 43.000 alberi, 460.000 arbusti e 211.000 mq di prati. Oggi i quartieri della città che prima erano divisi dall’autostrada non solo respirano un’aria più pulita, ma sono anche collegati tra loro da giardini, piste ciclabili, frutteti, pinete e campi sportivi. Questa iniziativa ha reso possibile l’aumento del verde in una delle città più grandi d’Europa, dove lo smog e l’inquinamento minacciavano di danneggiare l’ecosistema naturale.

Proprio come Madrid, tantissime altre città avrebbero bisogno di interventi simili, perchè le sfide climatiche che stiamo affrontando hanno un’importanza assoluta e c’è la necessità di ripristinare gli ecosistemi, di proteggere la biodiversità e di aumentare le aree verdi e la promozione della mobilità sostenibile. Quello che il Comune di Madrid ha dimostrato creando il Parque Madrid Rìo è proprio che le cose si possono cambiare, e che dove ora c’è cemento può tornare il verde: quello che serve è una linea decisa e un intervento radicale.

Impostazioni privacy