La seconda muraglia più lunga al mondo si trova in Italia: ecco dove

In Italia esiste la seconda muraglia più lunga al mondo: dove si trova. Origini e storia. Come raggiungerla e quali gli eventi in programma.

Quando si parla di muraglia, inevitabilmente il pensiero va a quella cinese ossia una antica fortificazione che è stata costruita al fine di proteggere la Cina dagli invasori del tempo. Si tratta di una particolare struttura che ha una lunghezza pari a 20.000 km.

Italia, la seconda muraglia più lunga al mondo
Forte di Fenestrelle (ttiviaggi.it)

Ebbene non è la sola unica muraglia al mondo, in quanto in Italia ne esiste una molto simile che è stata denominata muraglia piemontese. È un’importante fortificazione che è stata inserita all’interno della lista dei siti archeologici di rilevanza mondiale purtroppo a rischio.

Forte di Fenestrelle, la seconda muraglia più lunga al mondo

Si tratta del Forte di Fenestrelle ossia un complesso fortificato che è stato eretto dal 18º al XIX secolo nella città di Fenestrelle – in provincia di Torino.

Forte di Fenestrelle, la seconda muraglia più lunga al mondo
Forte di Fenestrelle (ttiviaggi.it)

Per quanto riguarda la sua storia occorre fare una salto indietro nel tempo alla fine del 1600 quando ebbe inizio il processo di avvio delle fortificazioni. Allora la valle del Chisone era suddivisa in due parti appartenenti al regno di Francia. Quando nel 1688 scoppiò la guerra della lega di Augusta, Vittorio Amedeo di Savoia si mantenne neutrale per poi firmare un trattato di alleanza con l’imperatore Leopoldo.

Qualche anno più tardi Vittorio Amedeo II iniziò a condurre un attacco all’altezza di Fenestrelle nel 1694 il re di Francia opto per l’inizio del lavoro di costruzione del Fort Mutin. La guerra terminò due anni dopo o trattato di Torino. La costruzione, dunque, del Forte di Fenestrelle iniziò solamente nel 1727 quando il duca di Savoia ritenne necessaria una linea difensiva per difendersi dai attacchi dei francesi.

È una delle strutture più famose al mondo, in quanto si tratta di uno dei complessi fortificati più lunghi esistenti. Si tratta di circa 1,5 km che è composto da diversi forti collegati tra di loro e la fine della costruzione risale al 1850. Come accennato precedentemente la sua funzione era quella di difendere il territorio dalle varie in subordinazione e ai numerosi conflitti che si succedettero negli anni,

Tra questi ricordiamo, infatti, la guerra di successione spagnola e le guerre napoleoniche. Fu anche utilizzato come una prigione e tra i nomi più famosi risulta quello di Massimo d’Azeglio – celebre patriota italiano. Nel corso degli anni il Forte ha subito innumerevoli lavori di restauro e attualmente è aperto al pubblico che può anche esplorare tutto il fitto sistema di scale.

Impostazioni privacy