Si perdono più di 10Kg in 3 settimane, ma i medici lanciano l’allarme: i rischi della dieta che spopola dopo le feste

Puoi perdere più di 10 kg in sole 3 settimane, ma i medici lanciano l’allarme. Ecco quali sono i rischi della dieta che sta spopolando dopo le feste.

Terminate le feste di Natale e Capodanno, aver messo su qualche chilo di troppo è nella norma. I cibi ricchi di grassi saturi e zuccheri come cotechino, pandoro, panettone, panzarotti e lasagne sono inevitabilmente fonte di grande apporto calorico e di un eccesso di grassi ai quali non siamo abituati nella vita di ogni giorno.

E' allerta medici per la dieta del momento
Medici in allarme per la dieta che sta spopolando dopo le feste (Ttiviaggi.it)

L’aver preso peso, quindi, spinge spesso tanta gente a mettersi a dieta subito dopo l’epifania, cercando possibilmente la dieta più efficace e più veloce per ritrovare la linea. Uno dei piani alimentari più in voga del momento è la dieta ripristina ormoni. Si tratta di una dieta capace di far perdere circa 10 kg in 3 settimane che sfrutta particolari alimenti per ripristinare gli ormoni. Tuttavia, molti medici non sono d’accordo su questo approccio. Scopriamone il motivo.

I pro e contro della dieta ripristina ormoni

La dieta ripristina ormoni è un piano di 21 giorni ideato dalla ginecologa Sara Gottfried, laureata ad Harvard ed autrice best seller per il New York Times. Il piano alimentare consiste in 3 fasi. La prima fase presuppone una disintossicazione, eliminando tutti quegli alimenti che contengono glutine, i latticini, i dolcificanti naturali e artificiali, la carne rossa, l’alcol, la caffeina ed i cibi processati.

dieta perdere 10 kg
Il piano alimentare per perdere 10 kg in 3 settimane (ttiviaggi.it)

Nella seconda fase si eliminano anche le arachidi ed i cereali raffinati e nella terza fase si passa ad un grande aumento dell’attività fisica svolta. In sostanza si mangiano grandi qualità di ortaggi, legumi, uova pesci di acque fredde e carne bianca. E’ permessa la frutta in quantità limitate e solo se priva di grandi quantità di fruttosio. Ad esempio, si possono mangiare i frutti di bosco e le mele.

Tuttavia, questa dieta secondo gli esperti sembra essere priva di un supporto scientifico infatti non andrebbe assolutamente sostenuta nel lungo periodo. Secondo la dott. Valentina Rossi, stimata biologa nutrizionista e docente di alimentazione oncologica all’Università di Milano Bicocca, la dieta più indicata per perdere peso in salute resta quella mediterranea che non esclude nessun macronutriente.

Come ci ricorda la dottoressa, pane e formaggi non fanno male ma è l’eccesso a creare delle problematiche nel lungo termine. Inoltre, basterebbe scegliere del pane integrale al posto del pane bianco e dei formaggi magri al posto di formaggi grassi e stagionati.

Impostazioni privacy