Risveglia la tua anima avventurosa: la scala magica sulla montagna ti sta aspettando

Una straordinaria avventura escursionistica che merita di essere vissuta: grazie ad una scala, riuscirete a raggiungere la maestosa montagna

L’Italia offre una vasta scelta di paesaggi e scenari diversi in pochi km. Sono infatti numerosi i percorsi che si snodano attraverso le meraviglie naturali di varie regioni italiane. Possediamo uno dei più ricchi patrimoni naturali che permettono un contatto intimo con la bellezza del nostro ambiente, con le sue molteplici meraviglie e i borghi circostanti.

gola
gola – ttiviaggi.it

Dove si nasconde la scala?

Tra itinerari spirituali, trekking di più giorni, circuiti ad anello e escursioni, l’Italia offre un’ampia gamma di opzioni per chi desidera immergersi nella natura e scoprire incredibili gemme nascoste. Per scoprire questo atipica scalinata di cui vi sto per raccontare, dovete dirigere i vostri passi verso l’incantevole Alto Adige.

Gli appassionati di trekking si recano qui per immergersi in un’esperienza panoramica che combina la bellezza naturale, le tradizioni locali e persino un’interessante tradizione vinicola. Per non parlare dell’ottimo cibo che questa terra offre.

Il percorso per raggiungere la scala che attraversa la montagna non è adatto a tutti, richiede infatti una certa preparazione fisica. Lungo il percorso, si passa lungo vari sentieri che attraversano valli, foreste e vigneti, oltre a corsi d’acqua, gole e terreni rocciosi. Subito dopo questi ambienti, ci si imbatte in questa suggestiva scala che si fonde con la natura e si affaccia direttamente sulla Gola del Rastenbach.

lago in Alto Adige
lago in Alto Adige – ttiviaggi.it

La Gola del Rastenbach

Nel corso degli anni, questa gola è stata chiamata in vari modi: Gola Rastenbach, Gola del Rio Pausa o anche Gola Rastenbachklamm. Si trova nella zona di Caldaro, lungo quella che è conosciuta come la Strada del Vino. Il percorso inizia dalla zona di Castelvecchio e termina presso il lago di Caldaro. L’itinerario è suggestivo, caratterizzato da scalinate e passerelle che conducono attraverso la spettacolare e imponente scala che ha reso famosa questa gola. Il sentiero segue il corso del Rio Pausa, da cui prende il nomein tedesco, infatti, Rastenbach significa pausa. Tutto l’ambiente circostante è considerato un’area protetta e, fin dal 1979, è designata come biotopo.

Come accennato, è necessaria una buona preparazione fisica, poiché il completamento dell’itinerario richiede circa tre ore, con un dislivello di 400 metri. Lungo il percorso, è possibile visitare la suggestiva chiesetta di San Pietro, situata a Castelvecchio.

Queste zone sono anche parte di un percorso spirituale inaugurato nel 1995: sto parlando infatti del Sentiero della Pace ideato da padre Georg Reider. Questo sentiero si snoda attraverso sette punti di meditazione religiosa: la misura, l’intelligenza, la giustizia, la fede, la speranza, il coraggio e ovviamente l’amore. In diversi punti lungo il percorso, è opportuno fermarsi per una meditazione appropriata.

Leggi anche: https://www.ttiviaggi.it/2024/02/articolo/ecco-la-scoperta-che-ti-togliera-il-fiato-in-tutti-i-sensi-e-il-ponte-piu-spaventoso-del-mondo/5706/

Impostazioni privacy