Escursione mortale, adrenalina per tutti i turisti nel mondo: in estate sarà vietato fare in questo modo

Una escursione mortale, i turisti si alimentano di adrenalina. Però in estate sarà vietato fare tutto questo.

Escursione mortale
Escursione mortale

 

Le sensazioni e le emozioni che un’escursione può suscitare rappresentano un richiamo irresistibile per molti amanti delle attività all’aria aperta. A volte si sottovalutano i rischi potenziali che possono emergere se non si è adeguatamente preparati. Intraprendere un’escursione richiede una certa preparazione fisica ma anche, per così dire, “strumentale”.

Escursione mortale, meglio non fare queste cose

Recentemente, due escursionisti sono stati tratti in salvo dalle autorità dopo essersi trovati in difficoltà durante un’escursione sul Monte Cairo, in provincia di Frosinone. I due giovani, rispettivamente di 27 e 26 anni, hanno dovuto chiamare aiuto quando si sono resi conto di non poter tornare a valle da soli.

La squadra di pronto intervento del Soccorso Alpino del Lazio è intervenuta prontamente trovando i ragazzi storditi e disidratati. Nonostante l’intervento dei soccorsi, è stato necessario l’uso di un elicottero per riportarli in sicurezza a valle.

Purtroppo, casi simili non sono isolati. Gli infortuni e le emergenze durante escursioni in montagna sono direttamente correlati all’aumento della frequentazione, spesso influenzata da condizioni meteorologiche favorevoli.

Secondo dati del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese, nel 2023 sono state soccorse ben 1.793 persone in montagna, rispetto alle 1.512 del 2020, segnando un aumento significativo.

Le principali cause di infortunio sono le cadute (48%) e i malori (15%). Gli interventi di soccorso coinvolgono principalmente uomini (76%) rispetto alle donne (24%).

Come fare una escursione senza problemi e pericoli?

Per affrontare un’escursione in montagna, sia in inverno che in estate, è essenziale essere adeguatamente preparati:

In inverno:

  • Rispettare le regole specifiche per l’ambiente innevato, come seguire solo le piste tracciate e avere sempre con sé bussola e carta topografica.
  • Indossare abbigliamento adeguato alla stagione e alla temperatura, evitando di affidarsi esclusivamente al cellulare per la navigazione.
  • Portare con sé generi di conforto e idratazione sufficienti, e attrezzature come ramponi e ARTVA in conformità con la legge italiana.
  • Consultare sempre il bollettino valanghe prima di intraprendere il percorso.

In estate:

  • Adeguare l’escursione alle proprie capacità e condizioni climatiche.
  • Iniziare le escursioni presto al mattino per evitare il calore intenso e pianificare soste in zone ombreggiate.
  • Portare con sé snack leggeri, acqua in abbondanza e reintegratori idrosalinici per mantenere l’energia e prevenire i crampi.
Divieto di escursione
Divieto di escursione
  • Pianificare il percorso considerando l’orientamento del sole e le condizioni climatiche, evitando percorsi troppo densamente boscosi.
  • Indossare abbigliamento traspirante e proteggersi dai raggi UV con cappello e crema solare.

Prepararsi adeguatamente prima di un’escursione è fondamentale per godersi l’avventura in sicurezza e ridurre il rischio di incidenti mortali.

Impostazioni privacy